Fibra ottica

Streaming, le velocità di connessione per accedere ai servizi

SosTariffe ha di recente pubblicato una tabella comparativa dei vari servizi di streaming disponibili in Italia e le velocità di connessione necessarie per accedervi. Come prevedibile, all’aumentare della qualità crescono anche i requisiti minimi, medi e massimi.

Come la pandemia di COVID-19 e gli effetti sui principali protagonisti del settore stanno a dimostrare, lo streaming video è una delle applicazioni di rete più popolari presso l’utenza. Le offerte e la qualità delle trasmissioni aumentano, ma le connessioni a Internet non sono necessariamente adeguate al continuo mutare del mercato.

Prima di abbonarsi a un servizio occorre dunque valutare con attenzione i requisiti di banda necessari, e un lavoro informativo che può aiutare in tal senso è stato di recente pubblicato da SosTariffe. Il sito specializzato in comparative per connessioni ADSL, telefonia e utility energetiche ha analizzato la situazione di mercato dello streaming in Italia, restituendo una tabella comparativa che include le offerte accessibili dal territorio nazionale a febbraio 2020.

SosTariffe, requisiti streaming

La tabella di SosTariffe prende in considerazione i requisiti necessari per fruire della qualità video standard (SD), HD, Full HD e UltraHD/4K, indicando le velocità di connessione minime richieste dai diversi servizi. Per ogni livello qualitativo viene indicata anche la velocità di banda media necessaria.

Streaming SD

Per quanto riguarda lo streaming in definizione standard, la tabella di SosTariffe ha calcolato una velocità media necessaria di 1,93 Megabit al secondo. I requisiti variano dal singolo Megabit richiesto Chili e Amazon Prime Video, ai 3 Mbps di Netflix e TIM Vision.

Streaming HD

Salendo di qualità, lo streaming HD/720p richiede velocità di connessione decisamente più capaci con una media di 4,19 Mbps. I requisiti in questo caso variano dai 2,5 Megabit di YouTube Premium e Chili, ai 6,5 Mbps di DAZN (su TV).

Streaming

Streaming Full HD

Per godere dei contenuti in qualità Full HD/1080p, la velocità di connessione media necessaria in Italia sale a 6,25 Mbps. I requisiti minimi indispensabili oscillano dai 4,5Mbps di Chili a un massimo di 10 Megabit richiesti da NOW TV. Netflix e Disney+ (stimato) stanno giusto nel mezzo (5 Mbps).

Streaming UltraHD

Oltre a un televisore o un monitor con risoluzione adeguata, il livello di qualità più alto attualmente disponibile sui servizi di streaming commerciali (UltraHD/4K) richiede una velocità di connessione media di 19,31 Mbps. In quest’ultimo caso i requisiti minimi variano parecchio da servizio a servizio: Infinity necessita di una connessione da appena 7 Mbps, mentre Netflix, TIMVision e Disney+ richiedono almeno 25 Mbps.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.