La Document Cache di Office 2010

Chiunque abbia installato la versione più recente di Office potrebbe aver notato un nuovo processo in esecuzione nel Task manager: si tratta di Msosync.exe, cui è associata la descrizione “Microsoft Office Document Cache”. Si tratta del processo che si occupa di eseguire il caching dei documenti di Office utilizzati più spesso o più di recente, per velocizzarne l’apertura in caso di necessità . Il processo è utilizzato anche dall’Office 2010 Download Center, il tool di gestione dei documenti remoti memorizzati su SkyDrive (che possono essere mantenuti in locale per un accesso molto più rapido). Questo meccanismo, però, può arrivare a occupare anche qualche Gbyte sull’hard disk: se avete bisogno di recuperare spazio, potete svuotare la cache aprendo l’Upload Center (basta digitare la relativa stringa nel campo di ricerca del menu Start). Fate clic su Impostazioni nel menu principale e svuotate la cache con un clic sul pulsante Elimina file nella cache. Spuntando la casella Elimina file da Cache dei documenti di Office alla chiusura si può evitare che queste informazioni si accumulino di nuovo. Dopo aver confermato le impostazioni con Ok e aver chiuso l’applicazione, potrete anche eliminare il processo attivo senza alcun pericolo: fate clic sul nome del processo nella scheda Processi del Task manager e chiudetelo con un clic sul pulsante Termina processo.

Per evitare che il processo si avvii automaticamente al boot, aprite il menu Start e digitate la stringa msconfig nel campo di ricerca; avviate il tool e selezionate la scheda Avvio. Scorrete quindi la lista degli elementi, togliendo il segno di spunta di fianco a Microsoft Office 2010.

Nessun Articolo da visualizzare