MuscleWiki

MuscleWiki Fitness, il personal trailer formato app per Android

MuscleWiki Fitness offre uno strumento informativo in grado di migliorare l’esercizio fisico fai-da-te, con una community dedicata a fornire istruzioni chiare e senza fronzoli.

MuscleWiki è una community dedicata alla semplificazione del fitness e dell’esercizio fisico, un servizio pensato per offrire istruzioni (in inglese) chiare, precise e prive di extra superflui a chi vuole mantenere (o rimettere) in forma il proprio corpo.

Oltre al sito Web dedicato, l’offerta MuscleWiki include anche una app per Android. Alla fine del (corposo) download, il funzionamento della app è in sostanza lo stesso di quello del sito: l’utente può scegliere qualche muscolo esercitare in una versione stilizzata del corpo umano con doppia visione anteriore e (più in basso) posteriore. E’ altresì possibile scegliere il sesso per un esercizio ancora più pertinente alle proprie esigenze personali.

MuscleWiki - 1

Una volta selezionata la zona da allenare, MuscleWiki presenterà una pagina informativa contenente la descrizione dei muscoli ivi presenti; dopo le informazioni verranno presentati gli esercizi consigliati, con istruzioni precise e brevi spezzoni video in loop in grado di dare concretezza all’intero processo informativo.

MuscleWiki - 2

Tramite il pulsante in alto a destra, inoltre, è possibile in ogni momento accedere agli strumenti aggiuntivi della app con cui potremo calcolare il consumo di calorie necessario a perdere una certa quantità di peso (in relazione ai nostri parametri biometrici), una dieta macrobiotica personalizzata e altro ancora.

MuscleWiki - 3

MuscleWiki offre un interessante strumento di informazione e supporto all’esercizio fisico personalizzato. Ideale in estate, in tempo di quarantena, in inverno (quando le le escursioni all’esterno e le uscite in bici sono consigliate solo ai più temerari) o in qualsiasi altro periodo dell’anno preferiamo tenere in allenamento i muscoli del corpo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.