Spezzare i file di grandi dimensioni

I file più grandi possono essere oggetti difficili da trattare: non si riesce a spedirli via mail, sono troppo grandi per poter essere contenuti nella maggior parte delle chiavette Usb e, nei casi peggiori, non si può neppure copiarli sull’hard disk: questo accade, per esempio, con i file più grandi di 4 Gbyte (come molte immagini Iso e filmati in alta definizione), che non possono essere copiati su unità  formattate con il file system Fat32, ancora diffusissimo specialmente nei dispositivi esterni Usb.

In caso di necessità  può quindi essere utile un semplice tool capace di spezzare i file in più parti, con una dimensione predefinita oppure uguali tra loro; tra i molti software disponibili, Yodz Splitter & Joiner (https://sourceforge.net/projects/yodzsplitter) spicca per l’interfaccia piacevole e l’estrema intuitività : basta selezionare la scheda Splitter, indicare il file da suddividere e la cartella di destinazione. Si può quindi impostare la dimensione di ciascuna parte del file, oppure indicare il numero di elementi da creare, lasciando al software il compito di calcolarne la grandezza. Con un clic sul pulsante Split File si inizia l’operazione di suddivisione: Yodz Splitter crea una serie di file con estensione .1, .2, e così via, oltre a un file .Join che contiene le informazioni necessarie per riassemblare il file originale. Basta aprire questo file, dopo aver selezionato la scheda Joiner, per avviare l’operazione di ricomposizione. Una comoda opzione permette di eliminare i file temporanei dopo aver completato l’unione, per evitare di occupare inutilmente spazio sull’hard disk.

Nessun Articolo da visualizzare