Come fare a sapere si ti stanno spiando

Esistono varie strade per individuare i malware che si annidano nel computer e spiano le attività  dell’utente alla ricerca di informazioni sensibili, come per esempio le password dei servizi Web o le credenziali di accesso all’home banking. Ci si può naturalmente affidare alle tradizionali suite di sicurezza, si possono effettuare analisi manuali su processi sospetti, oppure si possono utilizzare software specifici.

Tra i più noti rappresentanti di questa categoria ci sono HiJackThis e CurrPorts di Nirsoft, due pacchetti che consentono di compiere analisi avanzate sul comportamento dei processi attivi, ma che non brillano certo per semplicità  d’uso.

Proprio per questo potrebbe tornare utile uno strumento come Spy­Detect Free, un semplice software gratuito che effettua un’analisi del sistema e cerca di rispondere alle domande “mi stanno spiando?” e “mi stanno monitorando?”.

Per fornire il suo parere, l’applicazione cerca indizi come la presenza di hook alla tastiera, processi che analizzano il titolo delle finestre di altre applicazioni e altri comportamenti sospetti. Può così individuare molte delle strategie più comuni utilizzate dai malware per catturare le informazioni nei computer infetti. Ma la risposta non può essere esaustiva: infatti, il tool risponde con un semplice “probabilmente no”, o “probabilmente sì” a seconda dei risultati della ricerca. Non offre però informazioni dettagliate sulle sue scoperte; in caso di risposta positiva è opportuno passare a uno degli altri software citati in precedenza per svolgere analisi più approfondite.

Nessun Articolo da visualizzare