Sergio Bonelli Editore

“Un Bonelli al giorno”, Sergio Bonelli regala fumetti in PDF

Con l’iniziativa “Un Bonelli al giorno”, l’editore milanese regala un fumetto al giorno per due settimane. Un modo per combattere la noia e passare il tempo in quarantena causa COVID-19.

Le iniziative culturali pensate per intrattenere le persone in quarantena forzata a causa della pandemia da Sars-CoV-2/COVID-19 si fanno sempre più numerose, e oltre al cinema anche il mondo del fumetto vuole partecipare fornendo accesso gratuito ai contenuti per cui in condizioni normali occorrerebbe pagare denaro sonante.

Rientra certamente in quest’ambito Un Bonelli al giorno, iniziativa accompagnata dall’hashtag #aCasaConBonelli e nata dalla volontà di Sergio Bonelli Editore di continuare a essere vicina ai suoi lettori (e magari di guadagnarne qualcuno in più) anche in un periodo complicato e insolito come quello attuale.

A partire da oggi 23 marzo e per due settimane (fino al 5 aprile), la pagina Web di Un Bonelli al giorno permetterà di scaricare un albo in formato PDF entro 24 ore dalla sua pubblicazione. Si comincia con Tex Classic 1, e si continuerà con un mix di serie storiche o più recenti con protagonisti del calibro di Dylan Dog (L’alba dei morti viventi), Martin Mystere, Nathan Never, Morgan Lost, Dragonero e altri ancora.

Un Bonelli al giorno

A quanto pare la formula di Un Bonelli al giorno è stata accolta con favore dagli appassionati, con un numero di accessi superiore alle aspettative che ha costretto l’editore a pubblicare il primo PDF su Dropbox per evitare ulteriori disagi sul sito ufficiale.

L’iniziativa #aCasaConBonelli non è certo l’unica idea nata come parziale soluzione alla quarantena forzata in cui versa l’Italia in questo momento. Diversamente dalle proposte della concorrenza, però, Un Bonelli al giorno non si limita a proporre ebook a prezzo scontato ma regala un albo completo senza condizioni aggiuntive. Un’ottima occasione per rileggere qualche storia classica o magari per leggere un albo che altrimenti non ci saremmo mai sognati di comprare in edicola.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.