GPU

GPU Shark, informazioni dettagliate sulla GPU di sistema

GPU Shark è una piccola utility in grado di analizzare in dettaglio il funzionamento e le caratteristiche della GPU. Per veri appassionati ma non solo.

GPU-Z è il tool tradizionalmente consigliato per analizzare in dettaglio il funzionamento e le caratteristiche della GPU, ma non è certo l’unica scelta disponibile sul mercato. Una possibile alternativa in tal senso è GPU Shark, utility altrettanto specializzata e in grado di descrivere in maniera davvero esaustiva che cosa è in grado di fare (e che cosa realmente fa in tempo reale) una scheda grafica acceleratrice discreta o integrata.

Il funzionamento di GPU Shark è quello tipico delle utility specialistiche prive di fronzoli, basta infatti scaricare l’archivio dal sito ufficiale, estrarre i file e lanciare l’eseguibile incluso (gpushark.exe). Dopo un paio di secondi, GPU Shark mostrerà le informazioni di base della GPU (o delle GPU) presente sul sistema.

GPU Shark - 1

Dal Menu View presente in alto è possibile passare alla modalità di visualizzazione “dettagliata”, riempiendo la finestra di GPU Shark di ogni sorta di informazione aggiuntiva sull’ambiente software (Windows e OpenGL), le frequenze di funzionamento, il voltaggio, le prestazioni dichiarate, la memoria, le applicazioni 3D attive al momento e altro ancora. Per consultare tutte le informazioni disponibili occorrerà necessariamente scorrere la finestra verso il basso tramite la barra di navigazione presente sulla destra.

GPU Shark - 2

Tutte le informazioni visualizzate su schermo possono essere copiate negli Appunti tramite la combinazione da tastiera di ordinanza (Ctrl+C), mentre dal Menu Tools è possibile accedere a due piccole finestre aggiuntive con le informazioni sui driver OpenGL installati sul sistema e sull’utilizzo della VRAM della scheda grafica.

GPU Shark - 3
GPU Shark - 4

GPU Shark è un tool portabile che nei nostri test non ha “sporcato” in alcun modo il sistema (Windows 10 2004), con la capacità di gestire contemporaneamente più GPU visualizzando le relative informazioni su colonne separate. Un ideale companion per GPU-Z, insomma, da tenere in debita considerazione nel caso in cui volessimo analizzare in estremo dettaglio come si comporta la nostra nuova scheda acceleratrice appena montata sul PC.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.