HowTo

VMware: aumentare il tempo d’attesa al boot

Dario Orlandi | 12 Agosto 2013

Software Workstation

Le macchine virtuali emulano completamente un computer fisico, a partire dalla procedura di boot che inizializza il computer e avvia […]

Le macchine virtuali emulano completamente un computer fisico, a partire dalla procedura di boot che inizializza il computer e avvia il caricamento del sistema operativo. Proprio come un vero Pc, anche una macchina virtuale ha un proprio Bios, a cui si può accedere per configurare alcuni parametri importanti, come per esempio la priorità  di avvio dei dischi – essenziale se si vuole avviare il sistema da una distribuzione Live o da un disco di ripristino.

VMware Workstation permette sia di accedere alle impostazioni del Bios sia di richiamare un menu di boot, ma è necessario essere molto (forse troppo) veloci: l’intervallo di tempo in cui il sistema è disponibile a ricevere il comando da tastiera, infatti, è brevissimo, ed è necessario che la macchina virtuale abbia già  catturato il focus della tastiera. Bisogna quindi premere il pulsante Play per avviare la virtual machine, fare clic con il mouse all’interno della finestra e quindi premere F2 per richiamare il Bios (oppure Esc per il menu di boot), in una frazione di secondo e senza errori, mentre la finestra sfarfalla e cambia dimensione in seguito all’avvio del sistema. Per evitare questa frustrante esperienza si può agire preventivamente, aggiungendo un parametro al file con estensione Vmx che definisce la configurazione di ogni virtual machine: basta raggiungere la cartella che contiene i file relativi alla macchina virtuale da modificare (si trova per default in Documenti\Virtual Machines\<Nome della macchina virtuale>\), fare clic destro sul file con estensione Vmx e scegliere Apri con…\Programma predefinito. Indicare Blocco note o un altro editor di puro testo (spesso si trovano nel gruppo nascosto Altre applicazioni), avendo cura di togliere il segno di spunta accanto a Usa sempre il programma selezionato per aprire questo tipo di file. Una volta aperto il file bisogna portarsi alla fine del testo e aggiungere una nuova riga contenente il comando:

[symple_box color="red" text_align="left" width="100%" float="none"] bios.bootdelay=XXX [/symple_box]

Al posto di XXX occorre digitare il ritardo desiderato, espresso in millisecondi (quindi 3.000 comporterà  un ritardo di 3 secondi). A questo punto sarà  sufficiente salvare il file e chiudere il programma. In seguito, quando la macchina virtuale verrà  avviata la finestra di boot iniziale rimarrà  in attesa per l’intervallo impostato, mostrando un conto alla rovescia in basso a destra.

Applicazioni 1 copia

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.