youtube shorts cosa sono come funzionano

YouTube Shorts in Italia: cosa sono e come funzionano

Google affronta TikTok lanciando anche in Italia gli YouTube Shorts, brevi video in formato verticale: cosa sono e come funzionano?

Indice dei contenuti

YouTube Shorts cosa sono

La prima versione di test degli YouTube Shorts ha preso piede in India, nel 2020, per testare la funzione. Dopodiché la casa di Mountain View ha deciso di ampliare l’esperimento a livello globale, facendo arrivare la versione beta in 100 paesi. Tra questi, si conta anche l’Italia che potrà scoprire la novità dal 14 luglio.

La versione beta di YouTube Shorts sarà disponibile per tutti in Italia a partire dal 14 luglio prossimo. Sappiamo che ci vorrà del tempo perché funzioni al meglio, ma non vediamo l’ora che lo proviate. Contiamo sul vostro aiuto per costruire insieme un’esperienza di video in formato breve di prim’ordine proprio qui, su YouTube

Come funzionano gli YouTube Shorts

I creator che potranno realizzare gli YouTube Shorts, prima dovranno capire come funzionano. Con l’arrivo della versione Beta sarà accessibile a tutti questo strumento per creare brevi video, sfruttando il multi-segmento per unire più clip, la musica, i tipi di velocità. Non mancherà poi l’opzione per aggiungere testo, usare l’audio di altri Shorts o dei video su YouTube, aggiungere sottotitoli e aggiungere contenuti dalla galleria.

Come mostra il video di presentazione degli YouTube Shorts, saranno presenti anche numerosi filtri.

Sono 250 etichette le etichette discografiche tra cui Universal Music Group, Sony Music Entertainment e Sony Music Publishing, e Warner Music Group, che hanno concesso i propri brani per gli Shorts.

Dove saranno gli Shorts

YouTube ha designato una nuova sezione dedicata agli Shorts sulla home, con una nuova esperienza di visione che permette di scorrere in verticale da un video all’altro. La stessa modalità sarà per gli smartphone, che inoltre avranno una scheda Shorts dedicata.

La piattaforma inoltre sta ideando dei metodi per integrare i contenuti Shorts con gli altri presenti sulla sua libreria: ad esempio si potrà risalire al brano o al video musicale originale. Come specificato si potrà anche dare vita a uno Shorts, partendo direttamente dalla traccia di un video YouTube.

Infine YouTube ha come desiderio quello di sollecitare i creator a investire nella piattaforma, con la creazione di un fondo di YouTube Shorts. Infatti 100 milioni di dollari saranno distribuiti tra il 2021 e il 2022. Per il momento la modalità e i paesi che potranno attingere a questo denaro sono ignoti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Newsletter di PC Professionale

Nessun Articolo da visualizzare