Logo Galaxy Tab S

I nuovi tablet Samsung Galaxy Tab S

Il primo luglio Samsung ha ufficializzato la nuova linea di tablet consumer; rispetto agli attuali Galaxy Tab 3 e Tab 4 va a collocarsi in una fascia di mercato leggermente più alta. L’obiettivo di Samsung è quello di andare a insidiare direttamente i prodotti di Apple, offrendo dei tablet Android di classe superiore rispetto a quelli visti finora.

I modelli sono per ora due, con dimensione del display di 10,5 e 8,4 pollici, dunque sovrapponibili all’iPad Air e all’iPad Mini Retina. I due tablet saranno disponibili in Italia a inizio luglio esclusivamente in versione Lte + Wi-Fi. Il Galaxy Tab S 10.5 e il Galaxy Tab S 8.4 costeranno rispettivamente 599 e 499 euro.

Galaxy Tab S 10.5 white
Samsung Galaxy Tab S 10.5

Partiamo illustrando prima le differenze. Oltre alla diagonale del display, cambiano ovviamente le dimensioni e il peso: il Galaxy Tab S 10.5 misura  247,3 x 177,3 x 6,6 mm e pesa 467 grammi, un valore molto interessante considerato il tipo di display. La batteria è da 7.900 mAh.

Il più compatto Galaxy Tab S 8.4 misura invece 125,6 x 212,8 x 6,6 mm e pesa 298 grammi; in questo caso la capacità  della batteria scende a 4.900 mAh. Il colore disponibile è il Titanium Bronze; il 10.5 sarà  venduto anche in colore bianco.

 

Galaxy Tab S 10.5

 

Dimensioni a parte, i due tablet hanno molto in comune, a partire dalla tecnologia utilizzata per lo schermo. Si tratta della nota Super Amoled, utilizzata finora sugli smartphone Samsung di fascia alta come il Galaxy S5. Permette un rapporto di contrasto dichiarato in 100.000:1 e una copertura del 94% dello spazio colore Adobe RGB. La risoluzione va ben oltre la Full Hd: siamo a 2.560 x 1.600 pixel, che sul modello da 8,4″ si traduce in una densità  di ben 360 punti per pollice. La luminosità  del display viene regolata da un sensore ambientale; inoltre è possibile impostare diversi profili colore (come Cinema o Photo) a seconda del tipo di utilizzo. Il rapporto d’aspetto è di 16:10, al contrario dei tablet Apple che sono 4:3; i Galaxy Tab S dunque rendono meglio con i film e i video, meno con le riviste e i quotidiani che presentano due bande nere agli estremi del display.

 

Galaxy Tab S 8.4
Samsung Galaxy Tab S 8.4

 

Il telaio ha un nuovo design che richiama quello del Galaxy S5, con un profilo argentato e il retro in plastica puntinata (qualcuno l’ha definito simile a un cerotto o a una palla da golf). Integrato nel pulsante Home c’è un sensore di impronte digitali, anche questo ricevuto in eredità  dal Galaxy S5.

Galaxy Tab S 8.4 retro

 

I tablet distribuiti in Italia hanno un potente processore Samsung Exynos 5 5420 a otto core, composto da quattro Cortex A-15 a 1,9 GHz e quattro Cortex-A7 a 1,3 GHz (trovate un’analisi approfondita di questo e altri processori octa core su PC Professionale di luglio). I modelli distribuiti in altri Paesi possono avere invece il processore Qualcomm Snapdragon 800 (quad core a 2,3 GHz) che tra l’altro ha un modem Lte integrato. Agli Exynos, privi di connettività  4G, è stato dunque necessario aggiungere un modem Lte a 6 bande esterno, di produzione Intel e compatibile con le frequenze 2.600/2.100/1.800/900/850/800 MHz.

La memoria Ram è di 3 Gbyte, associata a 16 Gbyte di storage interno ulteriormente espandibile fino a 128 Mbyte tramite slot Micro Sd.

Tra le altre caratteristiche segnaliamo l’interfaccia Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4, il supporto Mhl e Wi-Fi Direct, la classica porta micro Usb 2.0. Manca stranamente un chip Nfc. Troviamo due fotocamere, una posteriore da 8 Mpixel con flash a Led e una frontale da 2,1 Mpixel.

Galaxy Tab S 10.5

Per quanto riguarda il software, il sistema operativo è Android 4.4 KitKat con interfaccia proprietaria Samsung Touchwiz UI. Tra le funzioni esclusive troviamo una gestione evoluta della multiutenza (compresa una speciale modalità  per bambini) e del multitasking, con alcune applicazioni utilizzabili in finestra e quindi insieme ad altre.

Tra il tanto (forse troppo) software preinstallato citiamo la suite Hancom Office per la gestione dei documenti, Dropbox con 50 Gbyte gratuiti per due anni, le app del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport con abbonamento gratuito di un anno, più una selezione di periodici tra cui Topolino (6 mesi di abbonamento).

Infine gli accessori: sono previste tre cover, una sottile e semplice, una più evoluta denominata Book cover che permette una maggiore protezione e diverse angolazioni del display e anche una cover con tastiera Bluetooth.

 

PCProfessionale © riproduzione riservata.