Instagram rimuove i filtri facciali che replicano la chirurgia estetica

2La risposta dai creatori dei filtri con la chirurgia estetica

I più famosi tra questi filtri sono Plastica di Teresa Fogolari e FixMe, entrambi usati milioni di volte dagli utenti. Con assoluta certezza tutti e due saranno rimossi da Instagram in quanto propongono un’estrema chirurgia estetica.

Il creatore di FixMe, Daniel Mooney ha voluto fare una dichiarazione alla BBC:

“FixMe è stato creato per criticare la chirurgia plastica, mostrando quanto sia antiestetico il processo, grazie ai segni di pennarello e i lividi. Il mio intento non era quello di mostrare un’immagine perfetta, come potete vedere dal risultato finale. La perfezione è sopravvalutata. Capisco la posizione di Instagram, ma finché alcuni dei più seguiti account di Instagram continuano a essere quelli di persone che hanno subito massicci interventi di chirurgia estetica, rimuovere i filtri non cambierà niente.

Tuttavia la posizione presa dalla Spark AR, azienda che gestisce i filtri Instagram, è ormai definitiva e la chirurgia estetica sarà rimossa. In questo modo sarà limitata la diffusione di certi effetti che potrebbero intaccare la sanità mentale degli utenti. Si eviterebbero così disturbi legati alla percezione dei propri difetti fisici, che le persone tendono a percepire quando usano questi filtri.

Instagram si è infatti basato su uno studio che dimostra quanto esporsi a immagini di bellezza idealizzata porti a un disturbo della percezione del proprio aspetto. Forse infatti le parole del creatore di FixMe non sono sbagliate, in quanto in ogni caso su Instagram gli utenti sono posti davanti a milioni di immagini di corpi idealizzati e spesso finti. Tra l’uso di Photoshop e FaceTune, ormai è impossibile capire cosa sia reale e cosa no, e questo ha un forte impatto sulla psiche umana. In ogni caso in tempi non ancora definiti Instagram toglierà un mattoncino dal muro dei disagi che affliggono il social, rimuovendo definitivamente i filtri facciali dedicati alla chirurgia estetica.

Ma le notizie sui social non finiscono qui!

PCProfessionale © riproduzione riservata.