LG Optimus Dual: lo smartphone moltiplicato per due

Grazie al processore dual core il nuovo telefono con Android di LG apre una nuova generazione di cellulari avanzati.

Anteprima di Pasquale Bruno

Articolo tratto da PC Professionale 243 di giugno 2011

Aver ottenuto il certificato del Guinness World Record è stata senz’altro un’abile operazione di marketing che ha contribuito alla pubblicità  dell’LG Optimus Dual; più utile a livello pratico il fatto che si tratta del primo smartphone dual core ad arrivare in commercio, anche in Italia. L’Optimus Dual ridefinisce la fascia alta del mercato della telefonia e inaugura una nuova generazione di prodotti, di cui fanno parte il fratello LG Optimus 3D, il Samsung Galaxy S II, il Motorola Atrix, l’HTC Sensation, tutti dual core e, al momento in cui scriviamo, in dirittura d’arrivo.

L’Optimus Dual (Optimus 2X su alcuni mercati, nome in codice LG P990) viene definito al momento del lancio come il telefono più potente del mondo; in effetti anche volendo mettere da parte il processore troviamo delle caratteristiche tecniche di prim’ordine, tra cui la connettività  estremamente completa, una fotocamera da 8 Mpixel in grado di registrare video a risoluzione 1080p, un grosso display in tecnologia Ips, l’uscita video Hdmi e una ricca dotazione di sensori.

Le dimensioni del Dual, a causa del pannello da 4″, non sono trascurabili. È più ingombrante di un iPhone 4 ma riesce a stare senza problemi nella tasca posteriore dei pantaloni o nella giacca. Aiuta molto lo spessore di 10,9 mm, che ne fa un telefono sottile considerando sempre la categoria di appartenenza. Il peso, 140 grammi, è importante ma non eccessivo. Le forme sono bombate e ricordano un po’ lo stile dell’iPhone 3GS; sulla parte frontale sono presenti quattro pulsanti a sfioramento tipici dei terminali Android. Nella parte superiore si trovano il tasto di accensione/blocco, il connettore Hdmi e il jack da 3,5 mm per la cuffia; in basso si nota la porta Micro Usb utilizzata anche per la ricarica della batteria. Sui lati si trovano solo i due pulsanti per il volume; non c’è un tasto dedicato per la fotocamera. Ottimo il grip fornito dalla zona posteriore, che presenta anche un logo Google in bella evidenza.

La porta Micro Usb in basso serve anche per la ricarica.

Il display da 4″ ha una risoluzione di 800×480 pixel, visualizza 16 milioni di colori e, particolare importante, è costruito con tecnologia Lcd Ips (In-Plane Switching), utilizzata anche per il Retina Display dell’iPhone 4. Confrontato con quest’ultimo si nota però una qualità  diversa: la definizione non è la stessa, l’angolo di visione è inferiore e il contrasto non è paragonabile. Intendiamoci, il display dell’Optimus Dual è uno dei migliori Lcd visti fin’ora, ampio, nitido, luminoso e osservabile da angolature ben più elevate rispetto a qualsiasi pannello tradizionale; l’iPhone 4 da questo punto di vista rimane però ancora imbattuto. La resa con i filmati e le foto è ottima e nonostante lo schermo lucido si riesce ad usare abbastanza bene anche sotto la luce del sole.

1
2

Nessun Articolo da visualizzare