La TV sempre in tasca

È possibile trasformare smartphone e tablet in una comoda estensione della vostra televisione. Ecco come guardare, dentro e fuori casa,i film, i programmi Tve tanto altro ancora.

di Michele Braga

I risultati di una recente ricerca Gartner hanno messo in luce il tasso d’interesse e di crescita dei mercati legati ai terminali mobili. Le vendite globali nel corso del solo terzo trimestre del 2011 hanno raggiunto quota 440 milioni di unità , con una crescita del 5,6% rispetto all’anno precedente. Stringendo l’analisi agli smartphone si osserva una crescita di vendite del 42% rispetto allo stesso trimestre del 2010. Il dato sulla piattaforma scelta dagli utenti evidenzia una sostanziale parità  tra Apple iOS e Google Android, quest’ultima in forte crescita, con il terzo incomodo, ovvero Microsoft, che può oggi far forza su un rinnovato e competitivo Windows Phone.

Nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2011, chiuso lo scorso 24 settembre, Apple ha registrato la vendita di 17 milioni di iPhone e di 11 milioni di iPad; a questi numeri si sommano le vendite del nuovo iPhone 4S, che nei soli primi tre giorni è entrato nelle tasche di 4 milioni di utenti. Samsung, con oltre 24 milioni di smartphone venduti all’utente finale nel terzo trimestre 2011, Htc e LG sostengono la piattaforma Android, principale rivale di quella iOS della casa della mela morsicata.

Queste cifre forniscono un quadro molto chiaro della direzione presa dal mercato, ma anche senza esaminare i numeri è sufficiente guardarsi intorno per strada, al supermercato e persino a scuola per comprendere l’entità  dell’esplosione del fenomeno “mobility” che, oggi più che mai, parla di smartphone e tablet.

I servizi raggiungibili da un terminale mobile, con il supporto di un accesso a Internet attraverso una connessione Wi-Fi o un piano tariffario ad hoc del proprio operatore telefonico, sono ormai tantissimi, mentre la navigazione Web e l’utilizzo delle e-mail sono funzioni di base presenti in tutti i dispositivi già  a partire dalla fascia medio-bassa.

Tra le tante possibilità  di utilizzo dei terminali mobili abbiamo scelto di analizzare i prodotti e i servizi che permettono di guardare la televisione sia all’interno delle mura domestiche sia all’esterno sul proprio dispositivo smartphone o tablet. Il primo dato con il quale ci siamo scontrati è lo squilibrio con il quale sono supportate le piattaforme: i terminali Apple sono quelli che godono del maggiore supporto sia dal punto degli accessori hardware sia da quello del supporto software. La grande diversità  tra i terminali che utilizzano Android, sebbene questa piattaforma dimostri un elevato tasso di crescita in termini di quote di mercato, ostacola i produttori di accessori che si focalizzano così su iPad, iPhone e iPod Touch. Questi sono caratterizzati da un singolo connettore comune di collegamento hardware e da una piattaforma software unica senza possibilità  di personalizzazioni. (…)

Estratto dall’articolo pubblicato sul numero 250 – gennaio 2012

Nessun Articolo da visualizzare