Samsung Galaxy Book Flex 5G

Samsung Galaxy Book Flex 5G con CPU Intel Tiger Lake

Il Samsung Galaxy Book Flex 5G ha uno schermo touch da 13,3 pollici, processori Intel Tiger Lake, fino a 16 GB di RAM LPDDR4x e SSD PCIe NVMe fino a 512 GB.

Samsung ha annunciato il nuovo Galaxy Book Flex 5G, primo notebook al mondo con i processori Intel di undicesima generazione (Tiger Lake) e connettività 5G. Il convertibile, versione aggiornata del precedente Galaxy Book Flex, è anche il primo modello del produttore coreano che soddisfa le specifiche del programma Intel Evo (noto in precedenza come Project Athena).

Il Galaxy Book Flex 5G è un convertibile con funzionalità 2-in-1, quindi può essere utilizzato come un notebook tradizionale o un tablet ruotando lo schermo di 180 gradi e sfruttando la stilo S Pen in dotazione. Il display touch ha una diagonale di 13,3 pollici e una risoluzione full HD (1920×1080 pixel). La dotazione hardware comprende i processori Intel Core i5/i7 di undicesima generazione con GPU Intel Iris Xe integrata, fino a 16 GB di RAM LPDDR4x e SSD PCIe NVMe fino a 512 GB.

Samsung Galaxy Book Flex 5G

Oltre alla fotocamera frontale con risoluzione di 720p è presente una “world-facing camera” da 13 megapixel nella parte superiore della tastiera. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ax (Wi-Fi 6), Bluetooth 5.1, LTE e 5G. Sono inoltre presenti tastiera retroilluminata, lettore di impronte digitali, slot microSD, slot SIM, uscita HDMI, altoparlanti stereo da 2 Watt (progettati da AKG), jack audio da 3,5 millimetri, porte USB 3.0 Type-C, USB Type-C e Thunderbolt 4.

La batteria da 69,7 Wh supporta la ricarica rapida, come previsto dalle specifiche Intel Evo. Dimensioni e peso sono 304,9×202,3×13,9-14,9 millimetri e 1,26 Kg, rispettivamente. Il sistema operativo è Windows 10 Home/Pro. Samsung non ha comunicato prezzi e disponibilità. L’attuale Galaxy Book Flex può essere acquistato in Italia a 1.699 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.