oppo smartphone display secondario

Oppo pensa a un display sul retro dello smartphone nella fotocamera

Dopo Xiaomi anche Oppo ha brevettato uno smartphone con un display secondario situato sul retro, nel comparto fotografico: ecco le foto

Dopo Xiaomi Mi 11 Ultra, anche Oppo ha deciso di sperimentare con un display sul retro dello smartphone, in questo caso inserito nella scocca della fotocamera. Il 2021 sembra quindi l’anno dei secondi display sulla parte posteriore dei propri device. Si tratta di uno schermo secondario più piccolo, integrato, in questo caso, nello scomparto fotografico, che fornisce informazioni come ora e data.

Nelle prime immagini fornite da Oppo questo nuovo smartphone ha un comparto fotografico circolare, al cui interno è situato anche il secondo display più piccolo. Per il momento l’azienda ha deciso di brevettare questa formula e non di realizzarla con certezza. Infatti in questi casi si tratta sempre di prototipi concept, che ogni compagnia decide poi se progettare e lanciare sul mercato. Il brevetto è stato depositato il 19 febbraio da OPPO Guangdong Mobile Communications Co., Ltd at CNIPA.

Ecco la prima immagine:

oppo-schermo-secondario-retro
Un concept di Oppo

Come si vede nella foto, la griglia ha una fotocamera centrale, avvolta da uno spazio circolare nel quale sono incastonate altre tre lenti e un flash LED. In questo spazio Oppo vuole inserire il display secondario. Oltre a orario e data, questo display secondario posto sul retro potrebbe anche fornire un’anteprima dell’immagine, come visto su M11 Ultra. Forse è questo il motivo per cui Oppo ha deciso di inserirla nel comparto fotografico dello smartphone.

Ecco la seconda immagine:

oppo
Un altro concept di Oppo

Si potrebbe trattare di una funzione comoda per poter osservare in qualsiasi momento, anche a schermo principale capovolto, ora e data. Non sono per ora troppe le informazioni fornite da Oppo in merito a questo smartphone, e come detto, non è chiaro se arriverà una versione ufficiale del dispositivo.

Le immagini fornite da Oppo non possono non far pensare al Mate 40 Pro di Huawei, ma l’azienda è famosa per i suoi modelli rivoluzionari. Non potrebbe trattarsi di una semplice copia di un prodotto di un’azienda concorrente.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Newsletter di PC Professionale

Nessun Articolo da visualizzare