Nokia smartphone

Counterpoint: smartphone Nokia sempre aggiornati

Per il secondo anno consecutivo gli smartphone Nokia occupano il primo posto della classifica relativa alla velocità di rilascio degli aggiornamenti.

Per il secondo anno consecutivo gli smartphone Nokia occupano il primo posto del Trust Rankings di Countepoint Research. Il produttore finlandese è ancora il migliore in assoluto per quanto riguarda la velocità di distribuzione degli aggiornamenti. HMD Global primeggia anche nella qualità costruttiva e nell’offerta di modelli adatti all’utenza business.

Il principale problema di Android è sempre stato la frammentazione. Sono pochi i produttori che rilasciano aggiornamenti a distanza di due anni dal lancio di uno smartphone. HMD Global ha invece scelto di seguire le linee guida di Android One, quindi tutti i dispositivi ricevono patch di sicurezza quasi contemporaneamente ai Pixel di Google e almeno due nuove versioni del sistema operativo.

Android 10 è stato distribuito per 20 smartphone Nokia, mantenendo fede alla roadmap annunciata qualche mese fa. Il rollout è stato completato all’inizio di ottobre con i Nokia 3.1 e 5.1. Questo primato è condiviso con OnePlus che ha aggiornato 7 modelli.

Nokia Android update

Per quanto riguarda invece le patch di sicurezza mensili, Nokia supera OnePlus in quanto ha coperto il 100% dei modelli in catalogo.

Nokia patch mensili

Il produttore finlandese è anche l’unico ad aver rilasciato aggiornamenti per tutti gli smartphone di fascia bassa (prezzo inferiore ai 200 dollari), ovvero per i modelli che solitamente vengono abbandonati al loro destino.

Gli smartphone Nokia primeggiano inoltre per la qualità costruttiva. HMD Global esegue test più rigidi rispetto alla media dell’industria. I dispositivi Nokia sono infine quelli che hanno caratteristiche migliori per le aziende (Android Enterprise).

HMD Global ha già comunicato la roadmap per Android 11. Tra il quarto trimestre 2020 e il secondo trimestre 2021 verranno aggiornati 14 smartphone.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.