F(x)tec Pro1-X

F(x)tec Pro1-X, primo smartphone con LineageOS

F(x)tec Pro1-X è uno smartphone con tastiera fisica slide-out, schermo AMOLED da 5,99 pollici, processore Snapdragon 835 e sistema operativo LineageOS.

F(x)tec, piccola azienda del Regno Unito, ha annunciato uno smartphone piuttosto originale. Il Pro1-X, realizzato in collaborazione con gli esperti di XDA Developers, è il primo al mondo con LineageOS, nato dalle ceneri di CyanogenMod. Lo smartphone ha specifiche piuttosto datate, ma lo scopo del progetto è offrire agli utenti la possibilità di scegliere il sistema operativo. Sono infatti supportati anche Android e Ubuntu Touch OS.

Il Pro1-X è simile al precedente Pro1 annunciato nel 2019. È quindi uno smartphone con tastiera fisica QWERTY nascosta sotto lo schermo AMOLED da 5,99 pollici con risoluzione full HD+ (2160×1080 pixel). La tastiera può essere sfruttata per la scrittura dei documenti o l’invio dei messaggi.

La dotazione hardware comprende il processore octa core Snapdragon 835, 6/8 GB di RAM e 128/256 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 2 TB. Per le due fotocamere posteriori sono stati scelti sensori da 12 e 5 megapixel, mentre la fotocamera frontale ha un sensore da 5 megapixel.

F(x)tec Pro1-X

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC e LTE (dual SIM). Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali, porta USB Type-C con supporto HDMI, altoparlanti stereo, jack audio da 3,5 millimetri, batteria da 3.200 mAh e pulsante di scatto per la fotocamera.

F(x)tec Pro1-X

I sistemi operativi supportati sono Lineage 17, Android 9 Pie e Ubuntu Touch. In futuro potrebbero essere aggiunti anche Sailfish, Debian e Windows 10. Per raccogliere i fondi necessari allo sviluppo è stata avviata una campagna su Indiegogo. Lo smartphone sarà disponibile a marzo 2021. I prezzi sono 829,00 dollari (6GB+128GB) e 899,00 dollari (8GB+256GB).

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.