Samsung Galaxy M31s teaser

Galaxy M31s, quad camera e batteria da 6.000 mAh

Il Galaxy M31s, che Samsung annuncerà il 30 luglio, ha uno schermo Super AMOLED Infinity-O, quattro fotocamere posteriori e lettore di impronte digitali in-display.

Da fine aprile è possibile acquistare in Italia il Galaxy M31, interessante smartphone di fascia medio-bassa con quattro fotocamere posteriori. Il prossimo 30 luglio è previsto il lancio in India del Galaxy M31s con alcune differenze estetiche e novità hardware. Samsung dovrebbe portare anche questo modello nel nostro paese, essendo il successore del Galaxy M30s.

Come accaduto con gli altri smartphone della serie, Amazon ha già predisposto la pagina riservata al Galaxy M31s. Le immagini pubblicata dal gigante dell’e-commerce svelano il design e alcune specifiche del nuovo dispositivo. Rispetto al Galaxy M31 si notano subito tre differenze estetiche. Il Galaxy M31s ha uno schermo Infinity-O, quindi al centro della parte superiore c’è un piccolo foro per la fotocamera frontale (come nei Galaxy S20).

È stato anche ridotto lo spessore della cornice inferiore, quindi la diagonale del display potrebbe essere leggermente superiore (a parità di dimensioni totali). Il modulo fotografico posteriore include ancora le quattro lenti e il flash LED, ma Samsung ha cambiato la loro posizione. Sul retro non è presente il lettore di impronte digitale di tipo capacitivo, quindi sarà certamente di tipo ottico (sotto lo schermo).

Samsung Galaxy M31s - Infinity-O

La fotocamera posteriore principale ha un sensore da 64 megapixel. Le altre dovrebbero avere sensori da 8, 5 e 5 megapixel (ultra grandangolare, macro e profondità). Samsung ha aggiunto la funzionalità Single Take, introdotta con i Galaxy S20 e successivamente arrivata sui Galaxy A51 e A71, che permette di catturare una serie di foto e video con un singolo scatto.

Anche il Galaxy M31s avrà una batteria da 6.000 mAh, come nei Galaxy M31 e M30s, ma ora c’è il supporto per la ricarica rapida da 25 Watt e per la ricarica inversa.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.