Samsung Galaxy Note 20 Series

Galaxy Note 20, nuove gesture per S Pen

Samsung illustrato le novità hardware e software della S Pen dei Galaxy Note 20, tra cui le cinque nuove gesture per un'esperienza touchless.

Insieme ai Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra, Samsung ha svelato una nuova versione della S Pen, l’accessorio che ha reso famosa questa serie di smartphone (una volta chiamati phablet). Oltre ad alcuni miglioramenti hardware, il produttore coreano ha introdotto cinque nuove gesture che offrono un’esperienza “touchless”, come si può vedere nel video pubblicato su YouTube.

La prima novità riguarda l’alloggiamento della S Pen. Nei nuovi Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra è stato spostato a sinistra, a causa della spazio maggiore occupato dal modulo fotografico posteriore. Per offrire un’esperienza di scrittura simile a quella di una penna reale, Samsung ha ridotto la latenza a 9 millisecondi sul Galaxy Note 20 Ultra (26 millisecondi sul Galaxy Note 20). Il produttore ha inoltre migliorato la precisione mediante algoritmi di machine learning basati su migliaia di dati relativi a lettere, forme e pattern.

Le famose Air Actions introdotte con il Galaxy Note 9 erano disponibili per un numero limitato di app. Le Anywhere Actions possono essere invece sfruttate con quasi ogni app. La S Pen dei Galaxy Note 20 supporta cinque nuove gesture, come si vede nel video: v attiva la funzionalità Smart Select, agitando la stilo si attiva Screen Write, < porta l'utente alla precedente schermata, > apre le app recenti e visualizza la schermata home.

Essendo una delle più utilizzate con la S Pen, Samsung ha deciso di aggiornare anche l'app Notes, ovvero l'app che permette di scrivere, modificare e gestire gli appunti. Tra le novità ci sono la possibilità di scegliere il colore per lo sfondo e modelli predefiniti per calendario e attività. È possibile inoltre importare file PDF, modificarli e aggiunge una nota vocale durante la modifica. I file PDF possono essere convertiti in file Microsoft Word o PowerPoint.

Se gli appunti sono scritti troppo inclinati è disponibile una funzione che effettua il raddrizzamento automatico. Per una migliore organizzazione è possibile utilizzare le cartelle. Non manca infine la sincronizzazione in tempo reale degli appunti tra tutti i dispositivi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.