Galaxy S20 Fan Edition event

Galaxy S20 Fan Edition, annuncio il 23 settembre

Samsung ha programmato un nuovo evento Unpacked per il 23 settembre, durante il quale verrà quasi certamente annunciato il Galaxy S20 Fan Edition.

Samsung ha organizzato un terzo evento Unpacked per il giorno 23 settembre, dopo quelli riservati alle serie Galaxy S20 e Galaxy Note 20. Lo slogan scelto dal produttore coreano non lascia dubbi sul protagonista: Galaxy S20 Fan Edition. Lo smartphone avrà specifiche inferiori a quelle dei top di gamma e verrà offerto in sei colori.

Il titolo dell’evento è “Galaxy Unpacked for Every Fan“. Samsung scrive inoltre nel post che nel corso degli anni ha sviluppato un rapporto speciale con i fan della serie Galaxy in tutto il mondo. Sembra evidente che la parola Fan sia riferita al nuovo smartphone, del quale sono trapelate numerose indiscrezioni nelle ultime settimane. Un noto leaker aveva previsto la data dell’annuncio e pubblicato sia le immagini che le specifiche complete del Galaxy S20 Fan Edition.

Il dispositivo dovrebbe avere uno schermo (flat) Dynamic AMOLED da 6,5 pollici con risoluzione full HD+ (2400×1080 pixel) e refresh rate di 120 Hz. Si prevedono inoltre i processori Snapdragon 865 per la versione 5G e Exynos 990 per la versione 4G.

Altre possibili specifiche sono 6 GB di RAM, 128 GB di storage, fotocamera frontale in-display da 32 megapixel, fotocamere posteriori da 12, 12 e 8 megapixel (standard, ultra grandangolare e tele con zoom ottico 3x), connettività WiFi 802.11ax, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC, LTE e 5G, lettore di impronte digitali sotto lo schermo, altoparlanti stereo, porta USB Type-C e batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida e wireless (anche inversa).

Il sistema operativo sarà ovviamente Android 10 con interfaccia One UI. Sei i colori previsti: bianco, blu, arancione, lavanda, verde e rosso. Il prezzo potrebbe essere circa 800 euro. Samsung ha utilizzato il suffisso Lite per indicare le versioni economiche dei Galaxy S10 e Galaxy Note 10. Il suffisso “Fan Edition” era stato scelto per la versione aggiornata dello sfortunato Galaxy Note 7.

PCProfessionale © riproduzione riservata.