Galaxy Z Fold 2

Galaxy Z Fold 3 con S Pen, addio al Galaxy Note?

Anche il Galaxy Z Fold 3, atteso per giugno 2021, dovrebbe avere una stilo S Pen, quindi la serie Galaxy Note verrebbe cancellata per sempre.

Le prime indiscrezioni risalgono a fine agosto. Dalla Corea arriva un’altra conferma (non ufficiale) sull’addio alla serie Galaxy Note. Samsung avrebbe infatti deciso di aggiungere il supporto S Pen al Galaxy Z Fold 3 (oltre che al Galaxy S21 Ultra), rendendo quindi inutile lo sviluppo dei Galaxy Note 21.

In origine, la serie Galaxy Note aveva diverse caratteristiche uniche, tra cui uno schermo di maggiori dimensioni (da cui il termine phablet) e il supporto per la stilo S Pen che consente di scrivere e disegnare sul display. Nel corso degli anni le differenze rispetto alla serie Galaxy S sono state praticamente annullate e il Galaxy S21 Ultra (o Galaxy S30 Ultra) dovrebbe azzerarle completamente, se il produttore coreano aggiungerà il supporto per il famoso accessorio.

Il posto della serie Galaxy Note 21 (o Galaxy Note 30) verrebbe occupato dal Galaxy Z Fold 3. Secondo una fonte coreana, la terza versione dello smartphone pieghevole avrà un alloggiamento per la S Pen. Samsung utilizzerà un vetro ultra sottile (UTG) di seconda generazione in grado di resistere maggiormente ai graffi e quindi alla punta della stilo.

La seconda novità del Galaxy Z Fold 3 dovrebbe essere la fotocamera frontale “under display”. La tecnologia non permette di ottenere scatti di elevata qualità, per cui Samsung potrebbe cambiare idea. L’annuncio dello smartphone pieghevole è previsto per il mese di giugno 2021. Il sistema operativo sarà certamente Android 11 con interfaccia One UI 3.0.

Quest’ultima versione era stata rilasciata in beta per il Galaxy Z Flip (varianti LTE e 5G), ma Samsung ha successivamente sospeso la distribuzione per alcuni problemi, tra cui il consumo eccessivo della batteria. Dopo aver trovato la soluzione, il rollout è ripreso regolarmente.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.