Samsung Galaxy Z Flip 5G

Samsung annuncia il Galaxy Z Flip 5G

Il nuovo Samsung Galaxy Z Flip 5G ha le stesse specifiche del precedente modello, ad eccezione del processore Snapdragon 865 Plus e del modem 5G.

Samsung non ha atteso l’evento Unpacked del 5 agosto per annunciare il nuovo Galaxy Z Flip 5G, versione del noto smartphone a conchiglia compatibile con le reti di nuova generazione. Rispetto al modello LTE ci sono solo due novità hardware, ovvero il modem 5G e il processore.

Samsung Galaxy Z Flip 5G

Il Galaxy Z Flip 5G conserva il design compatto del primo modello e la maggioranza delle specifiche. Samsung ha incrementato le prestazioni con il nuovo processore octa core Snapdragon 865 Plus e migliorato la connettività con il modem Snapdragon X55 5G. Lo smartphone ha un telaio in alluminio e vetro, uno schermo interno Infinity Flex da 6,7 pollici (Dynamic AMOLED) con risoluzione di 2636×1080 pixel e un piccolo schermo esterno da 1,1 pollici (Super AMOLED) con risoluzione di 300×112 pixel.

Nessuna novità per la rimanente dotazione hardware. Anche il Galaxy Z Flip 5G ha 8 GB di RAM, 256 GB di storage, fotocamera frontale da 10 megapixel e due fotocamere posteriori con sensori da 12 megapixel (standard e ultra grandangolare). La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ax (Wi-Fi 6), Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC, LTE e 5G SA/NSA.

Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali laterale, la porta USB Type-C e la batteria da 3.300 mAh con ricarica rapida e wireless (anche inversa). Il sistema operativo è Android 10 con interfaccia One UI. Non manca ovviamente la modalità Flex che permette di dividere lo schermo in due display da 4 pollici.

Il Galaxy Z Flip 5G sarà disponibile in due colorazioni (Mystic Gray e Mystic Bronze) a partire dal 7 agosto. Il prezzo per il mercato italiano non è stato comunicato. Negli Stati Uniti costerà 70 dollari in più della versione LTE.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.