LG Velvet 4G

LG Velvet 4G con processore Snapdragon 845

LG Velvet 4G ha le stesse specifiche del modello 5G, ma integra il vecchio processore Snapdragon 845, abbinato ad un modem LTE.

Il nuovo LG Velvet rappresenta una vera novità per il produttore coreano, in quanto dopo molti anni è stato deciso di rinnovare il design e lasciare alle spalle la serie G. LG ha ora annunciato il Velvet 4G, pubblicando direttamente la pagina dedicata allo smartphone sul sito tedesco. Per ridurre il prezzo finale è stato scelto un processore di due anni fa.

Il nuovo LG Velvet 4G è identico al Velvet 5G. Il design e la qualità costruttiva rimangono invariati. Lo smartphone ha quindi un design 3D Arc simmetrico con doppio vetro curvo (frontale e posteriore). Le tre fotocamere posteriori e il flash LED sono state posizionate in verticale, in modo riprodurre una goccia di pioggia (LG usa il termine Raindrop).

Anche il Velvet 4G ha uno schermo POLED da 6,8 pollici con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel) e un notch a goccia nella parte superiore che ospita la fotocamera frontale da 16 megapixel. La dotazione hardware comprende inoltre il processore octa core Snapdragon 845, 6 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 2 TB.

LG Velvet 4G

Per le tre fotocamere posteriori sono stati scelti sensori da 48, 8 e 5 megapixel (standard, ultra grandangolare e profondità). La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.1, NFC, GPS e LTE (dual SIM). Sono presenti anche il lettore di impronte digitali in-display, il jack audio da 3,5 millimetri, la porta USB 3.1 Type-C e la batteria da 4.300 mAh con ricarica rapida e wireless.

Il sistema operativo è Android 10. Il Velvet 4G è disponibile nelle colorazioni Black e Silver (nero e argento). Il prezzo dello smartphone è 499,00 euro. Anche questo modello è compatibile con la Stylus Pen e la cover Dual Screen. Non è noto se e quando arriverà anche in Italia.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.