Realme 7 5G

Realme 7 5G, schermo da 120 Hz e dual SIM 5G

Il Realme 7 5G ha uno schermo da 6,5 pollici, processore MediaTek Dimensity 800U, 6 GB di RAM, quattro fotocamere posteriori e modem 5G con supporto dual SIM.

A distanza di circa un mese dall’arrivo in Italia dei Realme 7 e 7 Pro, il produttore cinese ha annunciato il nuovo Realme 7 5G, lo smartphone dual SIM 5G più economico al mondo. Questa caratteristica è merito del modem 5G integrato nel processore MediaTek Dimensity 800U. Sarà disponibile in esclusiva su Amazon dal 27 novembre.

Il Realme 7 5G possiede uno schermo da 6,5 pollici con risoluzione full HD+ (2400×1080 pixel), frequenza di refresh a 120 Hz e frequenza di campionamento a 180 Hz. Nell’angolo superiore sinistro c’è un piccolo foro per la fotocamera frontale da 16 megapixel. La dotazione hardware comprende il processore MediaTek Dimensity 800U con modem 5G integrato, 6 GB di RAM LPDDR4x e 128 GB di storage UFS 2.1, espandibili con schede microSD.

Il modulo fotografico posteriore include quattro lenti e il flash LED. Realme ha scelto sensori da 48, 8 e 2 megapixel (standard, ultra grandangolare e profondità), abbinati ad un obiettivo per macro con una distanza di messa a fuoco di 4 centimetri. Tra le funzionalità spiccano Super Nightscape (modalità notturna), Ritratto (effetto bokeh) e la registrazione video fino a risoluzione 4K con stabilizzazione UIS.

Realme 7 5G

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, LTE e 5G (dual SIM). Sono inoltre presenti l’altoparlante con supporto Dolby Atmos, la porta USB Type-C, il jack audio da 3,5 millimetri, il lettore di impronte digitali laterale e la batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida Dart Charge da 30 Watt (100% in 65 minuti).

Il sistema operativo è Android 10 con interfaccia Realme UI. Il Realme 7 5G è disponibile in preordine nelle colorazioni Mist Blue e Flash Silver. Il prezzo è 279,00 euro, ma dal 27 al 30 novembre può essere acquistato a 229,00 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.