Realme X50 Pro 5G

Realme X50 Pro 5G: prime impressioni

Realme ha presentato oggi per l'Italia i nuovi Realme 6 Pro e Realme X50 Pro 5G. Di quest'ultimo di seguito la nostra anteprima.

Presentato per l’Italia nella giornata di oggi insieme a Realme 6 Pro (presentato anche in India due mesi fa), non si tratta di una vera e propria novità. Realme X50 Pro 5G è stato infatti presentato in Cina lo scorso febbraio. Si tratta di un dispositivo completo, altamente corazzato e con connettività 5G, rivolto ad una fascia di utenza che non vuole rinunciare a nulla, pur risparmiando diverse centinaia di euro. 

Design e costruzione

Le prime impressioni, impugnando il dispositivo, sono ottime. Le sensazioni conferite sono di uno smartphone solido e compatto. La costruzione è in vetro con protezione Corning Gorilla Glass 5 sia sul fronte, sia sul retro. Nella parte posteriore troviamo un design sobrio ed elegante, sebbene non spicchi di originalità, al contrario del colore del modello in prova. La colorazione Rust Red, nient’altro che un amaranto opaco, non trattiene le ditate. A seconda di come si mantiene il dispositivo, le tonalità del colore variano con gradevoli effetti cangianti. Il comparto fotografico è leggermente sporgente e questo basta a rendere il device instabile quando posato sul retro. Serve quindi la cover in silicone presente nella confezione, robusta e talmente aderente che alle volte è difficile da togliere e inoltre sborda rispetto al display. Peccato però che rovina un po’ l’estetica dello smartphone, anche se migliora e non di poco il grip. 

Realme X50 Pro 5G: schermo a 90 Hz

Il dispositivo vede nel profilo destro la presenza del tasto di accensione, che può essere utilizzato anche per attivare l’assistente di Google. Nel profilo inferiore è presente, in ordine da sinistra, lo slot per inserire una sola Sim. Al centro l’Usb Type C e a destra un poderoso speaker, che insieme alla ottima capsula auricolare, riproduce un più che buono audio stereo. Il profilo sinistro presenta il bilanciere del volume. Realme X50 Pro 5G adotta un display di Samsung Super Amoled da 6,44 pollici con risoluzione da 2.400 x 1.800 pixel e frequenza di aggiornamento a 90 Hz. Le immagini sono ottime, i colori sono leggermente più saturi del dovuto e la visione è immersiva. Peccato però che in alto il display è interrotto da un ovale in cui sono contenute due fotocamere anteriori, una da 32 Mpixel e una grandangolare da 8 Mpixel.

Quando la riproduzione dei video è a tutto schermo, può essere fastidiosa la presenza di questa soluzione. Un altro effetto negativo causato dall’ovale è la compressione delle informazioni come l’orario, le notifiche e lo stato della batteria, che soffrono di una dimensione molto ridotta e compressa. Le due fotocamere consentono uno sblocco del volto istantaneo, così come altrettanto rapido è il riconoscimento dell’impronta digitale grazie al sensore posto al di sotto del display. Ottima la digitazione, che avviene naturalmente e senza troppi intoppi.

Caratteristiche tecniche

Sotto allo schermo le caratteristiche hardware sono di tutto rispetto. Nel modello in prova troviamo lo Snapdragon 865 affiancato da ben 12 GB di Ram. Un quantitativo forse esagerato, anche con 6 o 8 GB siamo sicuri che, oltre a rendere il prezzo leggermente più competitivo, le prestazioni sarebbero state comunque elevate. Il processore consente di utilizzare senza limiti il dispositivo, che non soffre mai di rallentamenti, ma avviene un’elevata produzione di calore che si estende per tutto il retro del device, anche quando l’utilizzo è moderato. 

Lo storage disponibile all’utente è di 256 GB. Non sono presenti espansioni di memoria, ma con uno spazio di archiviazione importante, non se ne sente più di tanto il bisogno. La batteria di Realme X50 Pro 5G è da 4.200 mAh. Nonostante l’elevato amperaggio non siamo rimasti impressionati dall’autonomia, che si guadagna la sufficienza. In una giornata di stress intenso si arriva a sera a malapena. Un altro difetto da segnalare, è la timida vibrazione. Se da una parte il feedback aptico è secco e inizialmente poco gradevole, diversamente la vibrazione quando silenzioso è poco decisa; quando tenuto in tasca il telefono, non sarà raro perdere chiamate o non sentire messaggi in entrata.

Realme X50 Pro 5G
Il comparto fotografico di Realme X50 Pro 5G

Il comparto fotografico

Il comparto fotografico di Realme X50 Pro 5G vanta una quadrupla fotocamera, composta da un sensore principale da 64 Mpixel e apertura da F/1.8, una secondaria con lenti tele con zoom 2x e sensore da 12 Mpixel, un terzo sensore da 8 Mpixel grandangolare/macro e un quarto sensore da 2 Mpixel per il calcolo della profondità di campo. Le immagini prodotte dall’intero comparto sono tutte di alta qualità. Il sensore di 64 Mpixel quando non attivo scatta a 15,9 Mpixel. In entrambi i casi le foto sono di alta qualità e ben dettagliate. Bene anche la fotocamera grandangolare che funge anche per le foto macro, che sono sì discrete, ma interessate da un’evidente distorsione del soggetto proprio in virtù delle lenti grandangolari. Bene la modalità ritratto; quando interviene l’effetto bokeh, il soggetto è ben staccato dallo sfondo. La fotocamera da 12 Mpixel dispone di zoom ibrido fino a 20x. Anche spinto al massimo non si ottengono foto mosse, ma la qualità delle immagini si perde notevolmente. Il comparto fotografico si comporta bene anche in notturna e per ogni fotocamera è possibile utilizzare la modalità “Notte”; abbiamo riscontrato qualche difficoltà con lo zoom 2x, che ha prodotto foto mosse e leggermente sgranate, mentre per le altre fotocamere i risultati sono stati più che buoni, con scatti nitidi e privi di rumore digitale. 

Le fotocamere frontali sono composte da un sensore da 32 Mpixel e uno da 8 Mpixel grandangolare. Questo fa sì che lo spazio ritagliato al display sia più ampio; i selfie con questi sensori sono più che buoni, ma siamo dell’idea che una fotocamera frontale, sia più che sufficiente. 

Le immagini sono dettagliate e il soggetto è ben staccato dal fondo.

 Conclusioni

Con questo dispositivo Realme cerca di ritagliarsi con decisione un proprio spazio in un affollato mercato, andando a competere con altri device con connettività 5G. La sua proposta è convincente, anche se avremmo preferito una batteria maggiormente performante. Ad ogni modo il device ha tutte le carte in regola per concorrere con altri top di gamma parimenti corazzati, ad un prezzo sensibilmente inferiore rispetto ai flagship di brand con più esperienza. Con una comunicazione strategica, potrebbe seriamente impensierire grandi case che propongono smartphone a cifre che sfiorano (o superano…) i 1.000 euro di costo, in un periodo tutt’altro che roseo in cui non tutti possono permettersi un top di gamma o non sono disposti a sborsare tale cifra per accaparrarsene uno. 
Realme X50 Pro 5G ha un prezzo di partenza di 599,90 euro nel taglio di memoria da 8/128 GB, 669,90 euro per quello da 8/256 GB e infine 749,90 euro per il modello in prova da 12/256 GB. Tra tutte troviamo sicuramente più interessante (e sensata) la versione più economica.

PCProfessionale © riproduzione riservata.