Radio FM

Smartphone senza radio FM dal 31 dicembre 2020

Gli smartphone venduti in Italia non possono offrire la radio FM, se il produttore non supporta anche la tecnologia DAB, quindi la funzionalità verrà rimossa.

Alcuni utenti hanno notato una strana informazione nelle note di rilascio del recente aggiornamento per lo smartphone Galaxy A50. Samsung avvisa infatti che la sua installazione rimuoverà la funzione radio FM. In effetti, il produttore coreano deve rispettare un obbligo previsto dalla legge, quindi non sarà più possibile l’ascolto delle stazioni radiofoniche in modulazione di frequenza.

La radio FM non è sicuramente una funzionalità che viene considerata dagli utenti quando scelgono un nuovo smartphone, ma in alcuni casi può essere utile la sua presenza (ad esempio in zone dove la connessione Internet è limitata). L’Italia ha comunque deciso di incentivare la diffusione della sua versione digitale, nota come DAB (Digital Audio Broadcasting), mediante una disposizione di legge, quella a cui Samsung fa riferimento nell’aggiornamento per il Galaxy A50:

Ti informiamo che scegliendo di installare il presente aggiornamento, rimuoverai la funzione Radio FM dal tuo smartphone. Il presente aggiornamento viene rilasciato in ragione dell’entrata in vigore della legge n. 205/2017.

La legge in questione è la legge di bilancio per l’anno 2018. All’art. 1 comma 1044 è scritto quanto segue:

Al fine di favorire l’innovazione tecnologica, a decorrere dal 1 giugno 2019 gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti dalle aziende produttrici ai distributori di apparecchiature elettroniche al dettaglio sul territorio nazionale integrano almeno un’interfaccia che consenta all’utente di ricevere i servizi della radio digitale. Per le medesime finalità, a decorrere dal 1 gennaio 2020 gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti ai consumatori nel territorio nazionale integrano almeno un’interfaccia che consenta all’utente di ricevere i servizi della radio digitale.

Il decreto Sblocca Cantieri (n. 32 del 18 aprile 2019) specifica all’art. 28 comma 5 che

Per gli apparati di telefonia mobile gli obblighi di commercializzazione al consumatore, di cui all’articolo 1, comma 1044, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, decorrono dal 31 dicembre 2020.

Quindi, a partire dal 31 dicembre 2020, i nuovi smartphone dovranno supportare la tecnologia DAB+. Ma la legge si applica anche ai vecchi smartphone venduti dal 1 gennaio 2020. Samsung e altri produttori non possono sapere quando è stato venduto uno smartphone, per cui la radio FM verrà disabilitata in tutti i modelli. Questa è al momento l’unica soluzione possibile, in quanto nessun smartphone disponibile in Italia integra un chip DAB+.

Il produttore coreano suggerisce un’alternativa:

In ogni caso, ti ricordiamo che potrai continuare ad ascoltare la tua radio preferita scaricando la relativa applicazione sul tuo smartphone.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.