Honor Band 6

Honor Band 6, quasi uno smartwatch

Il nuovo Honor Band 6 possiede uno schermo AMOLED da 1,47 pollici, cardiofrequenzimetro e batteria con ricarica magnetica che offre un'autonomia di 14 giorni.

Il produttore cinese ha annunciato il successore del popolare Honor Band 5, rispetto al quale ci sono diverse novità, soprattutto in termini di design. Il nuovo Honor Band 6 ha infatti uno schermo decisamente più grande, simile a quello del Watch ES, quindi sembra più uno smartwatch che un fitness tracker.

Honor Band 6 ha un display touch AMOLED da 1,47 pollici, protetto da un vetro curvo 2.5D, con risoluzione di 368×194 pixel. L’incremento delle dimensioni rispetto al precedente modello con schermo da 0,95 pollici permette di visualizzare un numero maggiore di informazioni. L’utente può ovviamente personalizzare l’interfaccia con numerosi quadranti (watch face).

Il dispositivo indossabile ha ricevuto la certificazione 5ATM, quindi resiste all’acqua fino ad un profondità di circa 50 metri. Honor Band 6 consente di registrare i parametri di 10 tipi di allenamento, sei dei quali vengono riconosciuti automaticamente. La tecnologia TrueSeen 4.0 permette di misurare i battiti cardiaci tramite il sensore ottico posteriore e il livello di ossigeno nel sangue (SpO2).

Honor Band 6

Per monitorare la qualità del sonno e misurare il livello di stress sono disponibili le funzionalità TrueSleep 2.0 e TrueRelax. Le donne possono sfruttare il tracciamento del ciclo mestruale. Oltre a cardiofrequenzimetro, accelerometro e giroscopio è presente il chip NFC per i pagamenti contactless. Assente invece il GPS.

Collegando Honor Band 6 allo smartphone tramite Bluetooth 5.0 è possibile ricevere le notifiche per chiamate, messaggi e app. La batteria da 480 mAh offre un’autonomia di 14 giorni e supporta la ricarica magnetica e rapida (bastano 5 minuti per una durata di due giorni).

Honor Band 6 è disponibile solo in Cina, ma dovrebbe arrivare anche in Europa. I prezzi sono 249 yuan (versione standard) e 289 yuan (versione NFC), pari a circa 32 e 37 euro (tasse escluse), in base al cambio attuale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.