TicWatch Pro 3

TicWatch Pro 3, Snapdragon Wear 4100 e Wear OS

Il nuovo TicWatch Pro 3 di Mobvoi ha uno schermo AMOLED da 1,4 pollici, processore Snapdragon Wear 4100 e sistema operativo Wear OS di Google.

Come anticipato in occasione dell’annuncio Qualcomm di fine giugno, Mobvoi ha presentato il nuovo TicWatch Pro 3, primo smartwatch al mondo con processore Snapdragon Wear 4100. Il dispositivo indossabile, venduto anche in Italia, offre diverse funzionalità e una maggiore autonomia rispetto al modello precedente. Ovviamente il sistema operativo è Wear OS di Google.

Il TicWatch Pro 3 possiede una cassa in acciaio inossidabile e plastica, un cinturino intercambiabile in silicone e due schermi, un Retina AMOLED da 1,4 pollici con risoluzione di 454×454 pixel e un FSTN always-on a basso consumo (tecnologia Dual Display 2.0). Quest’ultimo diventa trasparente quando l’utente usa quello principale. Il passaggio dall’uno all’altro avviene con un semplice movimento del polso.

Oltre al suddetto Snapdragon Wear 4100, la dotazione hardware comprende 1 GB di RAM, 8 GB di storage, GPS, Galileo, Bluetooth 4.2, NFC (per Google Pay), accelerometro, giroscopio, barometro e cardiofrequenzimetro. La batteria da 577 mAh offre un’autonomia massima di 72 ore in Smart Mode e 45 giorni in Essential Mode (schermo FSTN e diverse funzioni smart disattivate).

Lo smartwatch misura i battiti cardiaci, il livello di stress e la saturazione dell’ossigeno nel sangue (SpO2). Può inoltre monitorare la qualità del sonno e il rumore ambientale. La funzionalità TicExercise supporta l’identificazione automatica di oltre 10 tipi di allenamento, tra cui nuoto (l’orologio ha ricevuto la certificazione IP68), ciclismo, corsa, camminata e yoga.

Grazie al sistema operativo Google sono supportati vari servizi e app di terze parti, come Google Pay, Google Assistant, Google Fit, Messenger, Spotify e Telegram. Il TicWatch Pro 3 è disponibile nella colorazione Shadow Black ad un prezzo di 299,99 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.