Nikon Df, nuova reflex full frame

Nikon dfDotata dello stesso sensore di immagine dell’ammiraglia Nikon D4, la Df offre lo stesso Cmos in formato FX da 16,2 megapixel e lo stesso processore di elaborazione delle immagini Expeed 3.
La Nikon Df ha il sensore in formato FX (le dimensioni sono 36,0à—23,9 mm) da 16,2 megapixel, sensibilità  alla luce con valori ISO compresi tra 100 a 12.800, estendibili fino a 204.800 (equivalente).
Sulla carta le prestazioni sono rapide: secondo il costruttore il tempo di avvio è di circa 0,14 secondi e il ritardo allo scatto è di soli 0,052 secondi. La ripresa in sequenza ad alta velocità  è disponibile fino a 5,5 fps, sia nel formato FX sia in quello DX.

Il corpo macchina è compatto e pesa circa 710 grammi senza la batteria, la fotocamera è caratterizzata da calotte superiori, inferiori e posteriori in lega di magnesio resistenti e leggere ed è in grado di resistere a condizione climatiche avverse. L’unità  otturatore è stata testata per una durata di 150.000 cicli, con un tempo di posa massimo di 1/4.000 sec. e una sincronizzazione flash fino a 1/200 sec.
L’unità  di pulizia automatica sensore riduce l’accumulo di polvere davanti al delicato componente. Le funzioni di risparmio energetico promettono circa 1.400 scatti (se si utilizza la batteria EN-EL14a, in modo fotogramma singolo).
Una leva di accoppiamento esposimetro retraibile, consente di innestare anche obiettivi classici Nikkor non AI direttamente sulla fotocamera. Effettuando riprese con un obiettivo non-AI nei modi A (priorità  diaframmi) o M (manuale), la Nikon Df consente una misurazione a tutta apertura, equivalente a quella degli obiettivi AI. Lunghezza focale e massima luminosità  d’apertura, possono essere definite con semplici impostazioni della fotocamera, consentendo così alla stessa di riconoscere l’impostazione diaframma e di calcolare la corretta esposizione.

Lavorando insieme al sensore e al processore di elaborazione immagini, il sistema AF e la frequenza fotogrammi a 5,5 fps della fotocamera promettono di catturare con precisione anche le situazioni più movimentate. La misurazione del bilanciamento del bianco spot avanzata e funzioni quali orizzonte virtuale elettronico a due assi, mirino ottico a elevate prestazioni e ripresa in Live View, offrono libertà  di composizione. L’autofocus con sistema AF a 39 punti Multi-CAM 4800 è sensibile fino a -1 EV, ed è compatibile con obiettivi fino a f/8 e con quattro modi area AF (incluso tracking 3D).
Il sensore di immagine della fotocamera e il relativo sensore RGB da 2.016 pixel forniscono dati precisi al sistema di riconoscimento scena, che ottimizza esposizione, autofocus e bilanciamento del bianco immediatamente prima che venga premuto il pulsante di scatto.

PCProfessionale © riproduzione riservata.