Project xCloud

Project xCloud, via alla beta pubblica dello streaming videoludico di Microsoft

Microsoft ha avviato la prima sperimentazione pubblica di Project xCloud, servizio di streaming videoludico pensato per fornire l’accesso ai giochi Xbox dai gadget e dalle connessioni mobile. O su Wi-Fi a 5GHz.

Dopo le presentazioni iniziali e le demo in video del passato, per Project xCloud è ora venuto il momento di affrontare la prova più importante – quella del test da parte del pubblico di giocatori comuni. La preview beta del servizio di streaming videoludico di Microsoft è ora “live”, anche se rimane ristretta a pochi territori e include requisiti di accesso specifici.

La Preview di Project xCloud è infatti accessibile solo agli utenti che si sono registrati nei mesi scorsi, e solo nel caso in cui questi ultimi fossero residenti negli Stati Uniti, in UK o in Corea del Sud. I requisiti hardware indispensabili per accedere al servizio di streaming includono un dispositivo Android 6.0 con Bluetooth 4.0+, un controller Xbox Wireless, una connessione Wi-Fi a 5GHz o mobile a 10 Mbps e ovviamente l’uso della app Xbox Game Streaming.

Project xCloud, giochi

Agli utenti partecipanti viene concessa la possibilità di giocare – o meglio di fruire in streaming – a quattro diversi giochi più o meno recenti, ovvero Halo 5: Guardians, Gears 5, Killer Instinct, Sea of Thieves. Nonostante facesse parte delle demo mostrate in passato da Microsoft, Forza Horizon 4 non fa curiosamente parte della preview pubblica di xCloud.

Microsoft conferma di avere, con Project xCloud, un obiettivo a lungo periodo per garantire un servizio di streaming globale in grado di fornire un’esperienza di qualità degna delle aspettative della community dei giocatori. Per il momento, chi vuole partecipare alla discussione o fornire feedback può rivolgersi all’Hub Xbox Insiders ospitato su Reddit.

PCProfessionale © riproduzione riservata.