Samsung C49HG90, due monitor in uno

Un monitor 49", davvero ultra panoramico, equivalente a due display da 27": un’ottima scelta non solo per i giochi ma anche per gli applicativi di grafica e di video editing multi schermo.

Il nuovo monitor Lcd C49HG90 di Samsung ha forti connotazioni per il gaming avanzato (refresh di 144 Hz, velocità di 1 millisecondo e compatibilità con la tecnologia FreeSync di Amd), ma le sue caratteristiche tecniche lo rendono un display molto valido anche per chi lavora con programmi di fotoritocco o video editing e con applicativi multifinestra, che richiedono un’ampia superficie di visualizzazione. Il dispositivo infatti ha una diagonale di ben 49″, un rapporto d’aspetto di 32:9 e una risoluzione di 3.840 x 1.080 pixel. In pratica è equivalente a due monitor da 27 pollici Full Hd affiancati, con il vantaggio di non avere cornici proprio al centro del campo visivo, che spezzano le immagini, né distorsioni prospettiche dovute a un disallineamento delle due unità. Il raggio di curvatura di 1800R riduce la differenza di distanza tra i bordi laterali e il centro dello schermo dagli occhi dell’utente, per un maggior confort e coinvolgimento visivo, sia con i giochi sia con i film.

Questo monitor ha una diagonale di 49″, un rapporto d’aspetto di 32:9 e una risoluzione di 3.840 x 1.080 pixel. In pratica è equivalente a due monitor da 27″ Full Hd affiancati.

Il sistema di retroilluminazione impiega la tecnologia quantum dot, che permette di raggiungere un gamut pari a 125% di sRgb, 92% di Adobe Rgb e 95% di Dci-P3, grazie anche a una gestione del colore a 10 bit (1,07 miliardi di colori visualizzabili). Inoltre l’elettronica è compatibile con la tecnologia Hdr, con una luminosità tipica di 350 cd/m² e una di picco di 600 cd/m². Il pannello Lcd è di tipo Va (Vertical Aligment), che garantisce colori fedeli a vari angoli di osservazione e un contrasto di 3.000:1. Per un’ergonomia ottimale, sono inclusi il filtro per ridurre l’emissione di luce blu e la tecnologia flicker free che elimina ogni sfarfallio delle immagini, inoltre la base consente la rotazione, l’inclinazione e la variazione dell’altezza. Il display dispone di una presa Displayport, una miniDisplayport e due Hdmi, oltre a un hub Usb 3.0.

Il raggio di curvatura di 1800R riduce la differenza di distanza tra i bordi laterali e il centro dello schermo dagli occhi dell’utente, per un maggior confort e coinvolgimento visivo.

 

In dotazione è fornito il software Easy Setting Box, che permette di suddividere con un clic lo schermo in più sezioni, così da facilitare la disposizione precisa di numerose finestre di altrettanti applicativi, come è il caso delle installazioni di monitoraggio delle attività finanziarie. Chi invece vuole usare due computer in parallelo può sfruttare la funzione Picture-by-Picture (Pbp), che mostra affiancate le immagini generate dalle due macchine. Così il display di Samsung funziona effettivamente come due monitor affiancati, ma senza il fastidio della cornice centrale.

[amazon_link asins=’B073RJQXB1,B071Z46XQT’ template=’ProductCarousel’ store=’pcprofessiona-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e2eddba9-d9b0-11e7-a4cd-b55e8170a5e5′]

PCProfessionale © riproduzione riservata.