Disabilitare l’Autorun per aumentare la protezione

L’ultimo Security Intelligence Report, un documento sulla sicurezza informatica compilato da Microsoft con cadenza semestrale, ha evidenziato un dato curioso ma molto preoccupante: oltre il 50% delle infezioni è causato dai meccanismi di avvio automatico. Si tratta di funzioni innocenti, pensate per semplificare la vita degli utenti meno esperti che non devono essere costretti ad avviare a mano un programma dopo aver inserito una chiavetta Usb, un Cd d’installazione o dopo essersi connessi a una rete. Questa piccola semplificazione, però, comporta un rischio: sfruttando questo sistema infatti è facile creare un supporto capace di infettare in maniera automatica (e, spesso, invisibile) un computer.

Microsoft se n’è resa conto, e Windows 7 infatti non prevede l’autorun da chiavetta Usb (ma quello da Cd-Rom sì). Un buon antivirus che sia mantenuto sempre aggiornato è in grado di prevenire quasi sempre il problema, ma può capitare che il malware presente su un Cd-Rom (o anche su una chiavetta, nel caso di Xp e Vista), soprattutto se recentissimo, possa sfuggire al controllo: per eliminare alla radice il potenziale pericolo potete disabilitare del tutto le funzioni di avvio automatico, ottenendo anche l’importante vantaggio di evitare finestre di dialogo fastidiose ogni volta che collegherete al computer una nuova unità  esterna o inserirete un disco nel lettore. Un modo sicuro e completo è ricorrere all’utility gratuita DisableAutorun (scaricabile da questo sito). Avviate il programma, che non richiede installazione, e confermate la richiesta del Controllo Account Utente, per accedere a una semplice interfaccia da cui potrete selezionare quali opzioni disabilitare e quali mantenere attive: dopo aver scelto gli elementi da disabilitare, fate clic su Apply e riavviate il Pc per attivare la nuova configurazione.

Nessun Articolo da visualizzare