google chrome velocizza aggiornamenti sicurezza

Google Chrome velocizzerà gli aggiornamenti per garantire sicurezza

Google annuncia che prospetta di lanciare nuove versioni di Chrome ogni quattro settimane per garantire bug fix e patch in nome della sicurezza

Google Chrome ha annunciato che aumenterà il ritmo dei suoi aggiornamenti, per proteggere sempre di più la privacy dei sui utenti. Infatti il browser prospetta di lanciare nuove versioni ogni quattro settimane, per garantire sempre sicurezza. In questo momento l’azienda sta aggiornando Chrome ogni sei settimane, per cui l’obiettivo è quello di guadagnare circa 14 giorni tra una nuova versione e l’altra.

Questo non significa che Google Chrome garantirà sempre nuove funzioni in modo più veloce, ma che ci saranno molte più patch e bug fix. La scelta nasce dalla necessità di Google di soddisfare le richieste dei suoi utenti e di proteggere i dati nel modo più tempestivo possibile. L’avvio di questo nuovo grande progetto dell’azienda sarà tale dal 21 settembre 2021, con l’uscita di Google 94 4 settimane dopo Chrome 93, in arrivo il 31 agosto. Per non incappare in un eccesso di update, in particolare in ambito aziendale, Google ha dichiarato che aggiungerà un canale “Extended Stable”. Questo riceverà un update ogni 8 settimane, permettendo quindi di ricevere una versione e di saltare la successiva. Ma il canale garantirà aggiornamenti secondari ogni due settimane, con unicamente bug fix.

In questi giorni inoltre è stata distribuita la versione 89 di Google Chrome, che risolve proprio una falla nella sicurezza. Inoltre sono arrivare novità come gestione dei profili, elenco lettura e ricerca schede. Con un annuncio pubblicato direttamente sul blog ufficiale di Google, l’azienda inoltre ha dichiarato di volersi impegnare a bloccare il tracciamento degli utenti. Il suo obiettivo sarebbe quello di incentrarsi più sulla loro privacy, tutelandoli il più possibile. Questa affermazione arriva dopo mesi di polemiche sulle dinamiche della sicurezza dei dati di Google Chrome.

Non è chiaro se questa novità impatterà anche sugli altri browser della famiglia Chromium, come Edge, Opera e Vivaldi. Infatti non è arrivata nessuna conferma dai CEO delle aziende. Rimaniamo in attesa di annunci ufficiali.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Newsletter di PC Professionale

Nessun Articolo da visualizzare