MiniKeePass

Esistono probabilmente soluzioni più sofisticate per gestire le password su un dispositivo iOS, ma se già  usate KeePass in versione desktop e non volete spendere soldi per una soluzione commerciale vi consigliamo di dare un’occhiata a Mini­KeePass di Flush Software, un’App senza troppi fronzoli che fa bene il suo dovere. MiniKeepass è compatibile con i file in formato KeePass 1.x 2 2.x, che può importare ed esportare tramite iTunes, Safari, email e Dropbox. Quest’ultimo è sicuramente il metodo più adatto per chi usa la versione portable di KeePass tenendola memorizzata sul popolare servizio di cloud storage.

L’App può essere anche utilizzata in maniera indipendente, dato che può creare da zero un file di password e non soltanto aprire ed eventualmente modificare quelli di KeePass. MiniKeePass può importare anche più di un file di password, consentendo di aprire quello desiderato subito dopo l’avvio. A proposito: l’App può essere protetta tramite un Pin (a 4 cifre) e nelle impostazioni è possibile richiedere la cancellazione automatica dei file delle password dopo un certo numero di inserimenti falliti (3,5, 10 o 15, a scelta): vi consigliamo di abilitare subito entrambe le opzioni. L’uso di MiniKeePass è molto semplice: dopo aver caricato il file delle password ed aver aperto la voce desiderata, basta un clic per copiare negli appunti la pass­word associata (o qualunque altro campo della voce in questione) in modo da poterlo incollare in un’altra App.

Una cosa da tenere presente è che MiniKeePass non supporta i file allegati, quindi se avete inserito in KeePass – ad esempio – informazioni aggiuntive di questo tipo (come la scansione della schedina con i codici dispositivi prevista da alcuni sistemi di home banking), non potrete consultarle.

Nessun Articolo da visualizzare