whatsapp truffa amazon adidas premi

WhatsApp: attenzione alla truffa dei messaggi da Amazon e Adidas

Su WhatsApp sta circolando una truffa nata da dei finti messaggi di Amazon e Adidas che promettono premi come scarpe e smartphone

Nella giornata internazionale della donna hanno iniziato a diffondersi alcune offerte fraudolente su WhatsApp. Infatti a diversi utenti sono arrivati messaggi da presunte aziende come Amazon e Adidas, che promettono sospetti regali vinti da chi legge il messaggio. Secondo un rapporto della Cyber ​​Peace Foundation, i messaggi sembrano promuovere un regalo gratuito per celebrare la giornata. Si tratta di una truffa diffusa proprio su WhatsApp.

Regalo per la festa della donna“, afferma il sito web della truffa, “Più di 1000 unità di cioccolato e apparecchiature mobili, oltre a 500 premi in denaro che vanno da 50 a 5000 dollari. Tutto quello che devi fare è aprire la confezione regalo corretta. Hai 3 tentativi, buona fortuna!”

I regali includono scarpe o smartphone di fascia alta, realizzati da produttori come Huawei. Gli utenti sono indirizzati a siti web fraudolenti con nomi di dominio che indicano che non sono ufficiali, come “.xyz” o “.buzz“. Il tutto avviene tramite un messaggio truffa su WhatsApp, che indirizza l’utente a completare un sondaggio, ponendo domande come: “Conosci Amazon?” e “Quale prodotto di Amazon desideri acquistare come regalo per la festa della donna?”, dopodiché agli utenti sono fornite diverse metodologie per ricevere la loro ricompensa.

Una campanella d’allarme che dovrebbe subito far capire l’inganno, è che questi siti web presentano numerosi errori grammaticali e incoraggiano gli utenti di WhatsApp a muoversi tra più indirizzi truffa. Questi includono “oovip”, “phonesvip”, “v-app”, “adidastore” e “tatasamsung”. Sotto i siti web di solito c’è una sezione di commenti dai social media, anch’essa falsificata, dove molti utenti fake commentano le loro presunte vincite. Molti dei siti web sono stati creati tra febbraio e marzo, il che è un altro indizio della loro natura contraffatta, poiché i siti di Amazon, Adidas e Samsung esistono da anni.

Nella pagina dei siti appare il tipo di regalo vinto, e l’unica cosa da fare per ottenerli è pagare delle spese di spedizione. Proprio in questo frangente avviene la truffa di WhatsApp, e sono rubati i dati della propria carta, quando si inseriscono per effettuare un pagamento. Inserendo i dati della propria carta, questi arrivano ai truffatori, che possono poi impossessarsi dei soldi.

Chi ha riportato questo inganno, ha trovato caratteri cinesi scritti nel codice sorgente, che tradotto in inglese dichiara: “Rispondi alle domande per ricevere i regali di San Valentino. Ho partecipato a questo questionario e ho vinto un telefono cellulare. Anche il mio amico ha vinto dei premi”. Ciò indica che la stessa truffa di WhatsApp è stata utilizzata in più eventi festivi, oltre che per l’8 marzo.

Il rapporto raccomanda “alle persone di tenersi sempre alla larga da questo tipo di messaggi inviati attraverso le piattaforme social”. Dice anche che le persone dovrebbero “pensare sempre prima di fare click su qualsiasi link o scaricare allegati da fonti non autorizzate”. Cedere a una tale truffa potrebbe compromettere i dati degli utenti, se effettuano l’accesso con informazioni bancarie o “potrebbe portare gli utenti ad affrontare la compromissione dell’intero sistema”.

In questi giorni ha fatto ritorno anche la truffa del codice a 6 cifre su WhatsApp.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Newsletter di PC Professionale

Nessun Articolo da visualizzare