Smartwatch: la seconda ondata è tra noi

Sono numerose le aziende che esordiscono o esordiranno nel mercato smartwatch nel corso del 2014. Acer ha annunciato a fine aprile il suo Liquid Leap, un ibrido tra orologio intelligente e braccialetto fitness che ricorda al primo acchito il Samsung Gear Fit (recensito su PC Professionale 280). Ancora poche informazioni sulle specifiche tecniche e sul prezzo di lancio, ma il dispositivo dovrebbe essere commercializzato tra luglio e agosto (a settembre in Italia).

279 smartwatch BOX huawei

Anche Huawei è pronta a gettarsi nella mischia: annunciato allo scorso Mobile World Congress, il Talkband B1 è un apparato ibrido tra braccialetto fitness e smartwatch, che integra inoltre un headset Bluetooth. Tra le altre caratteristiche del prodotto vi sono il display curvo, il supporto alla tecnologia Nfc per semplificare il collegamento a smartphone e lo chassis certificato IP57 contro l’acqua e la polvere.
Secondo Huawei, inoltre, il Talkband garantirà  un’autonomia di ben due settimane in modalità  stand-by. Il prezzo? 99 euro. Anche in questo caso l’arrivo è ipotizzato per l’estate.

279 smartwatch BOX LG

LG prosegue la stretta collaborazione con Google nel settore smartwatch. La casa sudcoreana ha infatti annunciato per il secondo trimestre il suo Lg G Watch, un orologio evoluto che sarà  il primo basato sulla piattaforma Android Wear, il sistema operativo progettato dalla grande G appositamente per i dispositivi indossabili.

Android Wear rappresenta di fatto l’ingresso “ufficiale” di Google nel settore smartwatch, una mossa che potrebbe indirizzare pesantemente il mercato come è già  successo per quello dei telefoni evoluti. Tra le caratteristiche della piattaforma, vi è il pieno supporto alle notifiche provenienti da dispositivi Android e la possibilità  di comandare lo smartwatch attraverso la voce.

279 smartwatch BOX motorola

LG non è l’unica a puntare su Android Wear: anche Motorola ha annunciato il proprio orologio evoluto, il Moto 360, che promette non solo tante funzionalità  ma anche un design elegante e nettamente peculiare rispetto alla maggior parte dei prodotti della concorrenza. Il Moto 360 dovrebbe vedere la luce entro la fine dell’estate.

> Continua a leggere: la seconda ondata di smartwatch. Apple e Microsoft.

1
2

Nessun Articolo da visualizzare