Microsoft Teams

Build 2020, novità per Microsoft Teams

Durante la conferenza Build 2020 sono state annunciate molte novità per Microsoft Teams, tra cui i template per i gruppi di lavoro e la nuova app Lists.

Durante la prima giornata della conferenza Build 2020, l’azienda di Redmond ha presentato nuove funzionalità per Microsoft Teams, il servizio per chat, chiamate e riunioni diventato molto popolare tra gli utenti costretti ad adottare lo smart working, a causa della pandemia COVID-19. Sono state annunciate altre novità per Microsoft 365, tra cui la nuova app Microsoft Lists.

Le novità di Microsoft Teams coprono tre aspetti del servizio: produttività, automazione e organizzazione delle riunioni. Quando viene creato un nuovo team è possibile scegliere tra vari Template, ovvero modelli specifici per il gruppo di lavoro. Ognuno di essi include canali, app e schede predefiniti, oltre a varie guide che spiegano come usarli. Gli amministratori possono anche creare modelli personalizzati da zero, modificare quelli già esistenti o “templatizzare” un team esistente. La funzionalità sarà disponibile nei prossimi mesi.

Per quanto riguarda l’automazione delle operazioni, Microsoft ha semplificato l’aggiunta, la creazione e la gestione dei chatbot tramite Power Virtual Agents. Un’app specifica sarà disponibile nel Teams Apps Store da luglio. Gli sviluppatori e gli amministratori potranno aggiungere custom da Power Apps con un solo click. Infine, nuove azioni Power Automate consentiranno ai creatori del workflow di personalizzare l’esperienza per gli utenti.

Le aziende possono programmare e gestire le riunioni utilizzando la nuova app Bookings per Teams, annunciata a marzo e ora disponibile per tutti. Microsoft Lists è invece la nuova app di tracciamento delle informazioni attraverso Microsoft 365. Oltre che in Teams, Lists è integrata anche in SharePoint e Outlook. L’app consente di creare e gestire elenchi di problemi, contatti, asset, routine, inventari e molto altro. Sara disponibile per web, Android e iOS.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.