Virtual Machine

Software

Download del giorno: QEMU 4.0.0

Alfonso Maruccia | 30 Aprile 2019

Download Download del giorno Software

La prima major release di QEMU di quest’anno propone un gran numero di novità e migliorie per tutte le piattaforme […]

La prima major release di QEMU di quest’anno propone un gran numero di novità e migliorie per tutte le piattaforme supportate.

Arriva in questi giorni un nuovo aggiornamento per QEMU, piattaforma di virtualizzazione che gioca un ruolo centrale su Linux ma che è in grado di fornire i propri servizi anche sugli altri sistemi operativi per computer più in voga (vale a dire Windows e macOS).

QEMU si autodefinisce come un “emulatore e virtualizzatore generico e open source”, o volendo dirla in altri termini un “ipervisore con benefici” che ha la capacità di far girare interi sistemi operativi su tutte le piattaforme supportate, caricare programmi per architetture differenti e gestire virtual machine complete con performance “quasi native” grazie al modulo KVM di Linux.

QEMU 4 è il primo aggiornamento dell’emulatore distribuito nel corso del 2019, un update importante che include migliorie e nuove funzionalità per le architetture ARMV8, AArch64, MIPS, PowerPC, RISC-V e molto altro ancora.

QEMU 4.0.0 elimina poi il supporto per le Memory Protection Extensions (MPX) dell’architettura x86, una funzionalità definita “un esperimento fallito da parte di Intel”, e rimuove il supporto per le macchine obsolete pc-0.10 e pc-0.11. In totale, la nuova release è frutto di 3.100 contributi al codice sorgente da parte di 220 sviluppatori diversi.

Pagina ufficiale del download di QEMU 4.0.0

Download

Software

Download del giorno: Free Download Manager

Alfonso Maruccia | 31 Luglio 2020

Download Download del giorno

Free Download Manager è un programma pensato per “accelerare” e permettere una gestione avanzata dei download. Un tool multi-piattaforma e a costo zero.

In tempo di streaming, cloud e servizi remoti Internet-dipendenti, Free Download Manager (FDM) continua indefesso a servire le necessità degli utenti che hanno solo bisogno di un metodo efficiente per scaricare e godere dei loro contenuti preferiti in locale. In più, FDM è gratuito ed è disponibile per tutte le piattaforme informatiche più comuni. E su gadget mobile.

Con Free Download Manager è possibile scaricare qualsiasi file o anche interi siti Web, a condizione che i download sfruttino i protocolli HTTP, HTTPS o FTP. Disponibile anche il supporto per la rete P2P di BitTorrent, e come ogni buon download manager avanzato anche FDM promette di “accelerare” il trasferimento dei dati spezzettando ogni download in diversi segmenti scaricati simultaneamente.

La segmentazione permette a FDM di accelerare del 600% la velocità di download, promettono gli sviluppatori. Altre funzionalità avanzate a disposizione degli utenti comprendono la gestione personalizzata del traffico di rete, i download pianificati, il download di video, il controllo del programma da remoto e altro ancora.

Free Download Manager può vantare la compatibilità con i browser più popolari come Firefox, Chrome, Edge, Internet Explorer. E Safari. Il programma è disponibile sia su PC che su mobile, mentre l’ultima release distribuita in questi giorni (FDM 6.10.2.3107) include diversi bugfix “generali” e nuove dimensioni minime per la finestra principale.

Pagina ufficiale del download di Free Download Manager per Windows, Linux, macOS, Android

Windows Update

OS

Patch Tuesday di giugno 2020, tutti gli aggiornamenti per Windows

Alfonso Maruccia | 10 Giugno 2020

Download Sicurezza Windows

Guida al download degli update del Patch Tuesday per il mese di giugno 2020, con tutti i link necessari ad aggiornare le versioni di Windows supportate da Microsoft.

Ieri era il secondo martedì del mese, e come da tradizione Microsoft ha avviato la distribuzione degli aggiornamenti di sicurezza per le tutte le versioni di Windows ufficialmente supportate. Gli update del Patch Tuesday vengono distribuiti in automatico tramite Windows Update. Ma chi è abbastanza saggio da disabilitare il servizio e fare le cose con calma può scaricare manualmente i vari pacchetti di installazione disponibili tramite il portale Microsoft Update Catalog.

Il Patch Tuesday di maggio 2020 corregge 129 vulnerabilità di sicurezza individuali registrate nel database CVE, 11 delle quali classificate con livello di pericolosità “critico”, 109 importanti, 7 di livello moderato e 2 di bassa pericolosità. Si tratta del maggior numero di patch mensili mai distribuite da Microsoft, senza falle 0-day ma con alcuni bug potenzialmente molto pericolosi (Edge, VBScript, GDI+) e sfruttabili per eseguire codice malevolo da remoto.

Patch per tutto (e tutti)

Gli aggiornamenti di sicurezza rilasciati da Microsoft a giugno 2020 coinvolgono come sempre le diverse versioni di Windows supportate oltre a Internet Explorer, Edge (Chromium ed EdgeHTML), ChakraCore, Visual Studio, Defender, Azure DevOps, Office e altri prodotti della corporation di Redmond. Il nuovo Patch Tuesday arriva dopo la fine del supporto ufficiale di Windows 7 (e di Windows Server 2008), quindi le patch che Microsoft continua a distribuire per questi OS sono destinate esclusivamente alle corporation che pagano per il supporto esteso (ESU) oppure agli utenti che decidono di intraprendere la via del download delle patch di sicurezza “illegali”.

In totale, gli aggiornamenti rilasciati da Microsoft a giugno 2020 ammontano a 162 download individuali al momento di scrivere. Una lista completa delle vulnerabilità corrette da Microsoft e aziende partner nel Patch Tuesday del mese è consultabile a questo indirizzo.

Sul Catalogo ufficiale Microsoft sono disponibili le seguenti tipologie di pacchetti di aggiornamento per le versioni di Windows supportate:

  • Aggiornamento qualitativo della sicurezza: include solo gli update distribuiti con il Patch Tuesday del mese di riferimento;
  • Aggiornamento cumulativo mensile di sicurezza: include tutti gli update (di sicurezza e non) fin qui rilasciati per la versione di Windows interessata;
  • Aggiornamento cumulativo: il mega-pacchetto di patch definitivo con tutti i file modificati o aggiunti a partire dalla distribuzione ufficiale della versione di Windows di riferimento.
Microsoft Patch Tuesday

Patch Tuesday di giugno 2020

Entrando nello specifico degli update rilasciati da Microsoft durante il corrente mese di giugno 2020, i seguenti “mega-pacchetti” di aggiornamento di Windows sono disponibili per il download diretto tramite il Catalogo Ufficiale della corporation:

Windows 7 SP1, Windows Embedded Standard 7 e Windows Server 2008 R2 (solo supporto a pagamento):

Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2:

Windows 10 e Windows Server 2016/2019:

Consigliamo di non “cercare” mai gli update tramite Windows Update per via manuale. La perniciosa politica di Microsoft prevede che in casi del genere gli utenti si ritrovino sul sistema aggiornamenti non testati adeguatamente, trasformandosi di fatto in beta tester volontari del nuovo codice provvisorio di Windows 10. Meglio aspettare il Patch Tuesday, anzi meglio disabilitare Windows Update. Anzi meglio ancora scaricare gli aggiornamenti dal Catalogo dei download solo quando siamo pronti a installarli manualmente Acome consigliato in questa guida.

Blame! (Tsutomu Nihei)

News

Il Giappone contro la violazione del copyright di manga e riviste

Alfonso Maruccia | 9 Giugno 2020

copyright Download

Il parlamento nipponico ha approvato una nuova estensione alle leggi del copyright locali. Ora chi scarica manga e altri testi “senza licenza” rischia la galera e multe salate.

Il mercato dei manga è afflitto da anni da una sistematica violazione del copyright a mezzo Internet, con la diffusione di scanlation amatoriali di fumetti non disponibili in altre lingue o in anticipo sulle tradizioni ufficiali regolarmente licenziate dagli editori. La situazione odierna è in pieno divenire, coi protagonisti storici del settore scanlation che fanno ammenda e la diffusione di servizi per la lettura dei manga online, gratuitamente e legalmente, molto prima dell’arrivo delle edizioni localizzate.

La cosa evidentemente non basta agli editori e ai politici giapponesi, visto che in questi giorni il parlamento di Tokyo ha stabilito un nuovo inasprimento delle pene per i lettori di manga a scrocco. Chi scarica illegalmente manga, riviste e testi accademici da Internet, dice la nuova legge, rischia di finire in galera per due anni o una multa massima di oltre 16.000 euro.

Copyright

Le norme contro il download illegale di manga e altri testi risultano ora allineate con quelle già fissate, otto anni or sono, per lo scaricamento non autorizzato di contenuti cinematografici e musicali. La nuova legge entrerà in vigore dal primo gennaio 2021, e prevede alcune eccezioni per chi si limita a scaricare un “estratto” composto da una piccola sezione di un manga o alcune pagine di un libro più corposo.

Assieme alle norme contro i download di manga, la Dieta nazionale del Giappone ha stabilito sanzioni aggiuntive per i siti “sanguisuga”. A partire dall’1 ottobre 2020, gli operatori dei portali specializzati nell’indicizzazione dei siti per la diffusione di materiale illegale rischieranno fino a cinque anni di prigione, 41.000 euro di multa o entrambe.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.