X2Go

Linux, i file system NTFS e Amiga nel kernel del Pinguino

Le ultime patch per il kernel di Linux promettono l’integrazione completa del file system tipico dei sistemi e dei dischi Windows (NTFS). E dal passato arriva anche il file system di AmigaOS.

Microsoft ha aperto la strada con il supporto ufficiale del formato exFAT, e ora altri sviluppatori specializzati in file system offrono il loro contributo al kernel di Linux. Paragon ha già proposto una patch per un nuovo driver NTFS, codice in grado di estendere il supporto dei dischi tradizionalmente usati in ambiente Windows sulle distro Linux.

Al momento, i sistemi operativi del Pinguino includono due diversi driver per la gestione dei dischi NTFS: uno di tipo FUSE (Filesystem in Userspace) con capacità di lettura e scrittura, l’altro a livello di kernel funzionante in sola lettura. La patch di Paragon intende sostituire quest’ultimo con un nuovo driver in grado di agire sia in lettura che in scrittura.

La corporation offre da tempo una versione commerciale del suo driver NTFS per Linux, e ora dice di voler contribuire al progetto con una variante open source dopo la mossa di Microsoft con exFAT. Il driver FOSS offrirà le stesse qualità, capacità e funzionalità NTFS avanzate del tool commerciale, promette Paragon, e qualora venisse accettato porterà con se anche gli strumenti aggiuntivi con opportune release open source via GitHub.

HDD

In futuro, comunque, l’azienda intende continuare a vendere un driver NTFS commerciale a quanti desiderino acquistarlo. Il mercato è pieno di soggetti che necessitano di soluzioni proprietarie, dice Paragon, senza quindi l’obbligo di dover sottostare alle regole stringenti della licenza GPL.

La patch di Paragon è potenzialmente in grado di migliorare, anche in maniera significativa, il supporto dei dischi e delle partizioni moderne di Windows su Linux in modalità kernel. Amiga Fast File System (AFFS), invece, è un retaggio del passato che continua a essere parte integrante del kernel del Pinguino.

Lo storico file system di AmigaOS (introdotto inizialmente nel 1988) non è al momento al massimo della forma nel kernel Linux. Una nuova patch servirebbe a correggere i problemi con i bit dei permessi permettendo a Linux e ad AmigaOS di “coesistere nel modo più pacifico possibile”.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.