X2Go

Come usare X2Go, un software di controllo remoto multipiattaforma per Linux

L’ambiente Linux offre molti programmi e servizi dedicati al controllo remoto, ma la maggior parte è piuttosto complessa da installare e configurare; una notevole eccezione è X2Go, un programma gratuito che supporta le principali varianti di Linux.

L’ambiente Linux offre molti programmi e servizi dedicati al controllo remoto, ma la maggior parte è piuttosto complessa da installare e configurare; una notevole eccezione è X2Go, un programma gratuito che supporta le principali varianti di Linux. Scopriamo come installarlo e utilizzarlo in Ubuntu. Come la maggior parte dei sistemi di controllo remoto, X2Go è composto da due moduli distinti: un server, ospitato sulla macchina da controllare, e un client che consente di raggiungerla da qualsiasi altro computer.

Il componente server non è disponibile negli archivi di Ubuntu; bisogna quindi aggiungere un nuovo repository: la strada più veloce passa dal terminale. Aprite una finestra di terminale, per esempio con la scorciatoia da tastiera Ctrl+Alt+T, e digitate la sequenza di comandi:

sudo apt-add-repository ppa:x2go/stable

sudo apt update

sudo apt-get install x2goserver x2goserver-xsession

La prima riga aggiunge un nuovo repository al packet manager, la seconda aggiorna l’elenco dei pacchetti disponibili mentre la terza installa infine i componenti software necessari per attivare un server X2Go.

Installare il client è più semplice: basta utilizzare la riga di comando

sudo apt install x2goclient

oppure passare dall’interfaccia di installazione tradizionale di Ubuntu.

Avviate il client di X2Go: sarete accolti da una finestra di dialogo che consentirà di specificare i dettagli della sessione di connessione remota: nel campo Host digitate l’indirizzo IP del computer server, come Login utilizzate il nome di un utente che ha accesso Ssh alla macchina e infine impostate la tipologia di sessione tra quelle disponibili nella sezione Session type.

Come abbiamo già accennato, X2Go è un progetto multipiattaforma: il modulo server è installabile su un’ampia varietà di distribuzioni Linux, ma le opzioni disponibili per il client sono addirittura più ampie: il sito Web del progetto (https://wiki.x2go.org) ospita anche pacchetti di installazione per Windows e macOS, che consentono un’interoperabilità completa.

1. Come usare X2Go – 1

Il componente server non è disponibile negli archivi di Ubuntu; bisogna quindi aggiungere un nuovo repository: la strada più veloce passa dal terminale.

2. Come usare X2Go – 2

All’avvio sarete accolti da una finestra di dialogo che consentirà di specificare i dettagli della sessione di connessione remota: nel campo Host digitate l’indirizzo IP del computer server, come Login utilizzate il nome di un utente che ha accesso Ssh alla macchina e infine impostate la tipologia di sessione tra quelle disponibili nella sezione Session type.
PCProfessionale © riproduzione riservata.