Aggiornamento OS X 10.11.6: cosa fare se il Mac non si riavvia

Apple ha rilasciato un aggiornamento ‘di manutenzione’ al sistema operativo per desktop e notebook, l’ultimo con il nome OS X prima della distribuzione ufficale di macOS Sierra. L’update 10.11.6 perfeziona alcune funzioni e chiude vulnerabilità  segnalate ma in rarissime occasione sono state segnalati malfunzionamenti. Ci sono pochi report di utenti che si lamentano dell’impossibilità  di effettuare lo spegnimento del computer e altri che si sono ritrovati con il Mac non più in grado di riavviarsi.

L’aggiornamento probabilmente fa affiorare problemi latenti dovuti a configurazioni software specifiche, non ci sono al momento segnalazioni consistenti.

Per riuscire a riavviare il Mac in questi casi (e in tutte le situazioni in cui il sistema operativo può essere mal configurato o danneggiato) si possono eseguire alcune operazioni che riepiloghiamo.

Come prima operazione si spegne il Mac tenendo premuto a lungo il tasto di accensione, dopo alcuni secondi lo si riaccende tenendo premuto sulla tastiera il tasto Maiuscole (o Shift). In questo modo lo si riavvia in ‘Safe Mode‘, con funzionalità  limitate (e con un riavvio piu’ lento del solito). Se si arriva al completamento dell’avvio e riuscite ad accedere alla scrivania, lanciate Utility Disco (nella cartella Applicazioni/Utility) e verificate o riparate il disco fisso.

Se non riuscite a riavviare potete provare a partire dalla partizione di ripristino accendendo il Mac tenendo premuto i tasti Command-R. Dopo alcuni istanti vedrete la finestra in cui compaiono le utility di Mac OS X e da queste (come suggerito prima) lanciate Utility Disco e verificate il volume.

Nel caso non funzionasse nemmeno questo passaggio potete provare a cancellare la Parameter Ram (non perdete nessun dato, tranquilli). Dovete premere contemporaneamente quattro tasti Command-Option-P-R (se venite da Windows ‘option’ è il nome Apple del tasto ‘Alt). Tenendo premuti i quattro tasti accendete il Mac senza rilasciarli finché non sentite il secondo ‘Boing’. A questo punto potete riprovare le due precedenti procedure che potrebbero andare a buon fine.

Esaurite queste cartucce l’unica altra opzione è reinstallare il sistema operativo, potete farlo dalla partizione di ripristino (ci si arriva riaccendendo il Mac con Command-R). Se avete a disposizione un altro Mac potete scaricare dal sito di Apple il Combo Update (una versione ridotta dell’installer che aggiorna un sistema operativo già  installato). L’installazione del sistema operativo non comporta la perdita di dati (sempre che non richiediate espressamente la formattazione dell’hard disk partendo da un disco fisso esterno).

PCProfessionale © riproduzione riservata.

1 commento

  1. Ciao, sono nella situazione descritta nell`ultimo paragrafo, ho scaricato il Combo Update ma non so come installarlo dal Recovery Mode. Potete aiutarmi?
    Grazie

Comments are closed.