Microsoft Edge

Microsoft Edge, un bug consiglia di usare il browser

A causa di un bug, Windows 10 mostra un pop-up nella barra delle applicazioni che consiglia di usare il nuovo Edge, anche se il browser è già in esecuzione.

Microsoft cerca in tutti i modi di pubblicizzare il nuovo browser basato su Chromium. Stavolta però l’azienda di Redmond ha esagerato con la sua campagna aggressiva, in quanto alcuni utenti hanno iniziato a vedere un pop-up nella barra della applicazioni di Windows 10 che invita ad usare Microsoft Edge anche se il browser è già in esecuzione.

Il nuovo Edge offre sicuramente funzionalità e sicurezza migliori rispetto alla vecchia versione, ma al momento il suo market share è inferiore al 9%. Microsoft cerca di convincere gli utenti ad utilizzare il browser (integrato in Windows 10 20H2), sfruttando varie tattiche più o meno invasive, tra cui la visualizzazione di “suggerimenti” nel menu Start, in Windows Search e nella versione web di Outlook.

Microsoft mostra gli avvisi se rileva la presenza di browser concorrenti. A causa di un bug, alcuni utenti con Windows 10 20H2 che già usano il nuovo Edge hanno iniziato a vedere un pop-up in corrispondenza dell’icona del browser aggiunta alla barra delle applicazioni.

Microsoft Edge pop-up taskbar

In questo caso, Microsoft mostra l’avviso anche se il browser è installato e in esecuzione. Probabilmente il bug è incluso nell’ultima versione di Edge. Per bloccare la visualizzazione del pop-up è necessario disattivare la notifica in Impostazioni PC > Sistema > Notifiche e azioni.

A partire da Edge 87, Microsoft attiverà il reindirizzamento forzato da Internet Explorer. Vistando uno dei 1.156 siti considerati incompatibili con IE, l’utente sarà costretto ad aprire la pagina con il nuovo Edge. Le aziende potranno utilizzare le policy di gruppo per evitare questo fastidioso funzionamento. Ciò ovviamente si verificherà solo se sul computer sono installati entrambi i browser.

PCProfessionale © riproduzione riservata.