Software

Mobile commerce: da oggi si paga col cellulare

| 27 Giugno 2014

Servizi Web Social

Nfc, Rfid, iBeacon: le comunicazioni wireless a corto raggio cambiano il modo di interagire con il negozio, virtuale o fisico. […]

Nfc, Rfid, iBeacon: le comunicazioni wireless a corto raggio cambiano il modo di interagire con il negozio, virtuale o fisico. E lo smartphone diventa il centro del commercio in mobilità .

Immaginate di visitare un centro commerciale in un futuro non tanto remoto. Mentre percorrete un corridoio al primo piano, passate di fianco a un negozio di articoli sportivi: lo smartphone che avete in tasca o in borsa squilla, per segnalarvi una promozione sulle scarpe da trekking, proprio l’articolo che l’anno precedente avevate acquistato presso la medesima catena commerciale.

Incuriositi, entrate nel negozio e vi recate presso il reparto calzature; non appena vi avvicinate allo scaffale, una nuova notifica sullo smartphone vi avverte circa la disponibilità  di tre colori nella vostra taglia. Recuperate le scarpe, vi dirigete verso l’uscita ma, passando di fianco agli espositori degli orologi sportivi, siete ancora una volta avvisati dal telefono: questa volta si tratta di uno sconto disponibile per chi acquista due o più articoli. Decidete che per il momento non vi serve nient’altro e vi recate all’uscita: a pochi metri dalle casse sullo smartphone si apre l’app del negozio che vi presenta il conto e vi chiede se volete procedere al pagamento in modalità  wireless. Scorrendo il dito sul rilevatore di impronte digitali, autorizzate il pagamento che viene effettuato immediatamente, con addebito sulla vostra carta di credito.

Pagamenti 01

Se pensate che tutto questo sia fantascienza, fareste meglio a ricredervi: lo scenario che abbiamo appena descritto è basato su tecnologie già  ampiamente collaudate o in definizione, mentre le prime applicazioni pratiche sono già  in fase di test commerciale.

Come è facile capire, al cuore di questa visione c’è lo smartphone, un dispositivo che sta sempre più diventando il centro della vita digitale delle persone, soprattutto in mobilità . Secondo una ricerca comScore, ormai un italiano su due è dotato di smartphone, mentre l’Osservatorio Mobile App del Politecnico di Milano in un report di inizio anno ha evidenziato come il tempo medio speso sul telefono ammonti a 75 minuti. In base a questo stesso report, il terminale mobile è sempre più utilizzato per transazioni economiche o servizi ad esse legati: un cliente su cinque ha già  acquistato prodotti o servizi da smartphone (escludendo le app per i telefonini), mentre il 42% dei terminali è normalmente impiegato per confrontare i prezzi degli articoli prima di procede all’acquisto sul punto vendita. In termini di fatturato, gli acquisti tramite mobile vedranno un incremento del 750% entro il 2016, con ben 8,3 miliardi di euro contro gli 1,1 miliardi del 2013.
Davide Piumetti

[symple_box color=”red” text_align=”left” width=”100%” float=”none”]

Continua a leggere: pagamenti mobili

> I pagamenti in mobilità 

> I pagamenti contactless in Italia

> Come cambia il Pos

[/symple_box]

< Indietro Successivo >

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.