Panda, antivirus gratuito dall’ottimo motore

Il produttore di software antimalware Panda propone da anni un antivirus gratuito che ha rapidamente guadagnato una buona popolarità  grazie all’efficacia del motore di scansione, alla semplicità  dell’interfaccia utente e all’impatto limitato sulle prestazioni del sistema ospite.

Per individuarlo sul sito Web del produttore serve un po’ di attenzione, poiché non è molto reclamizzato: bisogna aprire il menu di navigazione e selezionare Privati/Prodotti/Panda 2016 Free Antivirus, oppure raggiungere direttamente la pagina www.pandasecurity.com/italy/homeusers/solutions/free-antivirus. Con un clic sul pulsante Download si raggiunge il sito Download.com, che ospita l’installer; bisogna fare clic su Scarica subito per iniziare lo scaricamento del piccolo installer, che occupa poco più di 2 Mbyte.

La finestra di configurazione è molto semplice, ma bisogna fare attenzione: oltre alle opzioni per modificare il percorso di destinazione e selezionare la lingua, ci sono due voci che impostano Yahoo come motore di ricerca predefinito e MyStart come pagina iniziale. Possono essere tranquillamente disattivate prima di fare clic su Accetta e Installa.

Dopo aver declinato la proposta di passare alla versione Pro, che offre alcune funzioni aggiuntive, si può finalmente avviare il download e la configurazione dell’antivirus. Dopo alcuni minuti di attesa il programma è finalmente pronto all’uso; al primo avvio avrà  bisogno di qualche altro istante per analizzare la configurazione del sistema e verificare l’assenza di minacce, dopodiché la protezione sarà  completamente attiva. L’antivirus richiede la creazione di un account, ma l’operazione può essere rimandata, dopodiché si raggiunge finalmente la finestra principale.

panda
L’installer del software Panda Free Antivirus propone anche di modificare il provider di ricerca predefinito nonché la pagina iniziale del browser.

Lo stato della protezione è indicato in grande evidenza, ma la prima pagina include altre funzioni interessanti. Il pulsante Analizza avvia la scansione del computer (si può scegliere tra la scansione completa, quella delle aree critiche oppure un’analisi personalizzata), mentre la funzione Monitor processi mostra l’elenco dei processi attivi, categorizzati in base al loro comportamento (ed eventualmente bloccati, se l’antivirus lo ritiene necessario). Molto interessante è anche il Vaccino USB, che modifica alcuni parametri di configurazione di pen drive e hard disk esterni per impedire il contagio qualora venissero collegati a computer infetti.

panda
La finestra informativa sui tool di pulizia di Panda è molto chiara;
tutte le opzioni sono spiegate in maniera semplice e amichevole.

Le altre funzioni del programma sono accessibili tramite un semplice menu a discesa: basta fare clic sul collegamento Avvio, in alto a sinistra. Tra le più interessanti segnaliamo “Kit di ripristino“, che apre una pagina con i collegamenti per creare una chiavetta Usb di soccorso o per scaricare Panda Cloud Cleaner, un tool di rimozione avanzato da utilizzare nei casi più difficili. Un po’ come l’antivirus gratuito di BitDefender, anche quello di Panda è un prodotto semplice e senza fronzoli: il suo scopo è quello di proteggere il computer dalle minacce provenienti dai file scaricati da Internet oppure già  presenti sul computer. Lavora quasi sempre in background, senza farsi notare e senza interagire con l’utente.

La sua interfaccia utente è comunque un po’ più ricca, e offre qualche strumento avanzato: notevole è l’analisi dei processi, il vaccino delle periferiche Usb e i link per raggiungere gli strumenti di cura.
Dario Orlandi
[box type=”shadow” ]

IN PROVA: SEI ANTIVIRUS GRATUITI

➜ Avast, sfida al malware senza spendere un euro
➜ Avira, contro virus e malware
➜ Avg, la prova di un antivirus gratuito ed efficace
➜ BitDefender, pratico e minimalista
➜ Comodo, a costo zero modulare e flessibile
âžœ Panda, antivirus gratuito dall’ottimo motore
[/box]

PCProfessionale © riproduzione riservata.