Test: Visual Studio 2013 update 2

Aggiornamento per l’ambiente di sviluppo: si tratta della modifica più importante all’ultima edizione della soluzione Microsoft.

L’ultima release introduce diverse novità , ma la più importante, quella che dà  il colore all’evento, è un passo importante verso la convergenza delle piattaforme di sviluppo Microsoft per telefono, tablet e personal computer.
Redmond, come si sa, ha scommesso – forse azzardatamente – su una convergenza massiccia del software per telefono, tablet e computer.
Abbiamo visto la creazione di un’interfaccia utente originale, con diversi particolari che ci piacciono, con la release 7.5 di Windows Phone, nome in codice Mango. Impostazione visuale e interattiva del sistema operativo, che Windows 8 ha portato sul Pc.

Mà¤nnchen Wà¼rfel AufbauMicrosoft, successivamente, ha impostato la sua linea di sistemi operativi, per telefono, tablet e computer, scegliendo il punto di divisione all’altezza del tablet. Ovvero: le versioni di sistema operativo sono due, come per Apple, e quella in comune è fra tablet e computer. Apple, invece, ha optato per tenere telefono e tablet in un cesto, con iOS, e il computer in un altro, con OS X.

Non c’è dubbio sul fatto che sia stata una mossa coraggiosa e azzardata, una scelta con cui Microsoft si è anche fatta del male. In primo luogo, perché il desktop tradizionale non è potuto scomparire, per non perdere la compatibilità  con le applicazioni del passato, creando confusione e la strana impressione di lavorare con due sistemi operativi pinzati insieme in qualche modo. In secondo luogo, perché uno schema di interazione stile tablet, con una singola applicazione a tutto schermo fa infuriare gli utenti avanzati, quelli che hanno diverse finestre aperte e sanno come usarle, il che spiega come mai Apple non si schiodi ancora dal modello di interazione per cui va giustamente famosa, il più adatto agli ampi monitor dei suoi computer da tavolo.

Per gli sviluppatori c’è l’indubbio vantaggio di poter considerare l’unificazione di applicazioni per il tablet e il Pc, un vantaggio sminuito solo dal fatto che non sembra ancora che il nuovo modello di interfaccia si sia veramente fatto strada nelle richieste degli utenti e nelle proposte degli sviluppatori. La tendenza, comunque, non si ferma: Windows 9 dovrebbe spingere l’unificazione della piattaforma ancora più in là .

In attesa del prossimo sistema operativo, la nuova versione di Visual Studio presenta le app universali, pronte per girare su ogni piattaforma.
Michele Costabile

> Continua a leggere: la prova di Visual Studio 2013 update 2

1
2
3

Nessun Articolo da visualizzare