PlayStation 5

PlayStation 5, produzione ridotta al lancio?

Sony avrebbe in programma di assemblare un numero ridotto di PS5 almeno nel periodo di lancio, e la colpa non è del COVID-19 ma del costo della nuova console.

Nonostante la conferma delle specifiche hardware e la presentazione del nuovo controller DualSense, la PlayStation 5 continua a rappresentare un oggetto del mistero in quanto a forma, dimensioni e prezzo di lancio. Secondo le indiscrezioni, in quest’ultimo caso si prepara una sorpresa non molto piacevole per i giocatori potenzialmente interessati alla nuova console.

Fonti vicine alla questione hanno infatti rivelato che, almeno per il periodo di lancio, Sony avrebbe deciso di limitare la produzione della sua console videoludica di nona generazione. La produzione di massa della PS5 dovrebbe partire questo giugno, e raggiungere i 5, 6 milioni di unità al massimo entro marzo 2021. A titolo di confronto, le console PS4 vendute nei primi due trimestri ammontavano a 7,3 milioni di unità.

Logo PlayStation

Dietro la (presunta) decisione di Sony non ci sarebbero in ogni caso le difficoltà produttive causate dalla proliferazione della pandemia di COVID-19 (in Cina e non solo), quanto piuttosto la necessità di far fronte a una richiesta calmierata: la nuova “Play” avrà un costo sensibilmente maggiore rispetto alla PS4, con stime che parlano di un prezzo “realistico” compreso tra $500 e $550.

Si tratta, è bene ribadirlo una volta ancora, di indiscrezioni provenienti da fonti anonime e quindi la notizia è tutta da confermare. Prevedibilmente, il mistero che ancora circonda il progetto PlayStation 5 sarà definitivamente risolto solo con la presentazione ufficiale della console da parte di Sony.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.