Super Mario 64 per PC

Super Mario 64 arriva su PC. Senza emulazione

Il seminale titolo Nintendo può ora vantare un port “ufficioso” per PC, un lavoro nato dal reverse engineering del codice originale in grado di supportare a pieno le capacità grafiche avanzate della piattaforma videoludica della “master race”.

Super Mario 64 è arrivato su PC, e questa volta non si tratta di emulazione bensì di un lavoro di porting pienamente compatibile con tutte le capacità tecnologiche della piattaforma. Il port è come prevedibile frutto di uno sviluppo amatoriale, anche se la fedeltà all’esperienza originale dovrebbe essere esatta al pixel.

La versione PC di Super Mario 64 deriva infatti dal reverse engineering del codice originale estratto dalla ROM della cartuccia per Nintendo 64, mentre l’adattamento al nuovo ambiente (tramite API DirectX 12) permette di sfruttare le risoluzioni più estreme (UltraHD o anche oltre), i display in formato ultrawide, i controller moderni (ad esempio quelli per Xbox One) e tutto quanto.

Il codice della versione PC di Super Mario 64 è stato condiviso sui social media durante il weekend, e secondo certe speculazioni potrebbe essere correlato al leak di un enorme quantitativo di dati riservati di Nintendo tramite il forum 4chan. Le informazioni trafugate includono il codice sorgente delle console Nintendo 64, GameCube e Wii.

La disponibilità di una versione PC nativa di Super Mario 64 permetterà agli appassionati di godere finalmente al meglio del seminale lavoro di Nintendo, senza dover utilizzare emulatori. La casa nipponica si muoverà certamente per censurare (o sanzionare) il port amatoriale, soprattutto considerando il fatto che Super Mario 64 farà parte dei tanti giochi “rimasterizzati” in arrivo su Nintendo Switch per il 35esimo anniversario della saga.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.