Xbox Series X

Xbox Series X è la nuova console di Microsoft

Redmond ha ufficialmente presentato la sua proposta per la nona generazione di console domestiche: Xbox Series X avrà potenza da vendere e una forma insolita rispetto allo standard degli ultimi anni.

Dopo la prima presentazione di questa estate, quando ancora veniva utilizzato il nome in codice Project Scarlett, Microsoft ha scelto la recente manifestazione dei Game Awards (edizione 2019) per svelare al mondo il nome ufficiale della sua prossima console da salotto: la nuova Xbox si chiamerà Xbox Series X, includerà caratteristiche hardware eminentemente next-gen e garantirà la piena compatibilità con “quattro generazioni” di esperienze videoludiche su brand Xbox.

Xbox Series X sarà disponibile nei negozi entro Natale 2020, ha svelato Microsoft nella press release ufficiale, e sarà a conti fatti un dispositivo molto legato alla tradizione: abbandonando le ambizioni cloud e Internet-dipendenti che avevano quasi affossato il progetto Xbox One, la console di nona generazione avrà la stessa architettura x86 di base della macchina precedente con una CPU AMD Zen 2 e una nuova architettura di GPU (sempre AMD) dotata di RAM GDDR6 dedicata.

Xbox Series X se la dovrà vedere con PlayStation 5, e come in quest’ultimo caso Microsoft promette prestazioni all’avanguardia con grafica 4K/Ultra HD a 60 frame al secondo. La nuova Xbox potrà anzi gestire anche risoluzioni 8K e frame rate a 120fps, sebbene Microsoft non specifichi quali sacrifici l’utente dovrà fare sul fronte della qualità delle immagini per raggiungere tali performance.

Altre caratteristiche next-gen di Xbox Series X includono il refresh rate variabile, una tecnologia per minimizzare il lag nei comandi e la tanto strombazzata soluzione SSD di nuova generazione in grado di “eliminare i tempi di caricamento dei giochi”. Per mostrare concretamente quello che la nuova Xbox sarà in grado di fare, Microsoft ha presentato il primo trailer con grafica “in-game” dedicato a Senua’s Saga: Hellblade II.

Più potente, più veloce e tecnologicamente avanzata, dotata del classico lettore di dischi ottici Blu-ray e retrocompatibile con (quasi) tutti i giochi della storia delle console Xbox grazie all’emulazione e alla comune architettura x86 condivisa con Xbox One, Xbox Series X permetterà persino di convertire i salvataggi già creati dagli utenti sulla console precedente per riprendere le esperienze ludiche già in essere laddove le avevano lasciate sulla macchina di ottava generazione.

Dove Xbox Series X sembra tagliare in modo netto i ponti con il passato, invece, è sul fronte del design propriamente detto: la nuova console Microsoft abbandona la classica forma orizzontale per adottare quella di un parallelepipedo verticale, con tanto di illuminazione verde sulla sommità. Maggiori informazioni sulla nuova console verranno in ogni caso comunicate durante tutto il corso del 2020, promette Redmond.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.