Windows 95

Windows

Buon compleanno, Windows 95

Alfonso Maruccia | 25 Agosto 2020

Emulazione Microsoft Virtualizzazione Windows

Microsoft festeggia i primi 25 anni di Windows 95, il sistema operativo che ha rivoluzionato il computing personale. Una storia che tra alti e bassi continua ancora oggi con il problematico Windows 10.

Ieri era il venticinquesimo compleanno di Windows 95, lo storico sistema operativo che ha introdotto un paradigma informatico ancora valido e popolarissimo oggi come nel 1995. Molte cose sono cambiate, in un quarto di secolo, e la piattaforma PC deve oggi fare i conti con una storia sempre più ingombrante. Soprattutto per Microsoft.

Il debutto nei negozi di Windows 95 è avvenuto il 24 agosto 1995, accompagnato da un battage pubblicitario senza precedenti in cui Microsoft investì 300 milioni di dollari. Giganteschi cartelloni pubblicitari, paginoni su riviste e quotidiani, jingle in radio e spot in televisione, e poi l’onnipresente brano “Start Me Up” dei Rolling Stones la cui licenza di utilizzo costò $3 milioni: Microsoft fece le cose in grande per il suo primo OS con interfaccia grafica destinato agli utenti domestici.

https://www.youtube.com/watch?v=fL4waEAKcCw

Come sottolinea ora la corporation sul blog ufficiale di Windows, Windows 95 ha segnato il debutto di elementi oramai standard dell’informatica personale e non solo come il pulsante Start, la Barra delle Applicazioni, Esplora File/Explorer e altro ancora. Windows 95 è stato il primo sistema operativo a 32-bit destinato a soppiantare (o per meglio dire a inglobare) la riga di comando di MS-DOS, con una GUI estremamente raffinata ed evoluta rispetto a Windows 3.1, funzionalità plug&play per l’uso dei dispositivi esterni e, in seguito, il browser Web integrato Internet Explorer.

Windows 95, e le tante evoluzioni dell’OS che sono seguite negli anni successivi, hanno permesso a Microsoft di creare un impero del software che oggi si espande verso nuove direzioni. E che, nonostante la volontà di Redmond di distanziarsi progressivamente dal suo prodotto più tradizionale, rappresentano un retaggio storico impossibile da separare dal codice base dell’OS (librerie Win32 e non solo).

Il supporto ufficiale per Windows 95 è terminato il 31 dicembre 2001, ma utenti e appassionati continuano a ricordare il primo, vero “Windows” della loro storia informatica personale. Gli sviluppatori più intraprendenti dedicano energie a ricreare una versione “portabile” dell’OS, mentre chi è davvero interessato a rivivere l’esperienza di Windows 95 con pochi compromessi può installare il sistema in una virtual machine o in un emulatore dedicato come PCem. Windows 95 è morto, lunga vita a Windows.

RPCS3

Videogame

Video della settimana: l’emulatore di PS3 RPCS3 va online

Alfonso Maruccia | 14 Novembre 2020

Emulazione Gaming PlayStation Video della settimana

RPCS3, unico emulatore funzionante di PS3 esistente al mondo, ha acquisito la capacità di operare anche online. La compatibilità è piuttosto scarsa ma le prospettive hanno del miracoloso.

Se l’emulazione della PlayStation 2 tramite PCSX2 ha richiesto uno sforzo di sviluppo titanico e svariati anni di studio e apprendimento, l’impresa a cui aspirano i programmatori al lavoro su RPCS3 è senza precedenti anche nell’ambito dei miracoli. Il progetto RPCS3 mira infatti a emulare la PlayStation 3, console famigerata per l’estrema complessità dell’hardware al suo interno che negli anni passati ha provocato notevoli difficoltà anche agli sviluppatori dei giochi per la piattaforma.

RPCS3 è un emulatore open source in circolazione da 9 anni, e in tutto questo tempo gli sviluppatori che lavorano a tempo pieno sul progetto (grazie a una campagna di donazioni su Patreon) hanno raggiunto risultati davvero significativi. I giochi al momento pienamente fruibili su RPCS3 si avvicinano alle 2.000 unità, e il numero è inesorabilmente destinato a salire con il progredire dello sviluppo, l’approfondimento delle conoscenze sugli arcani dei componenti della PS3 e l’arrivo di hardware informatico sempre più potente sul mercato.

Uno degli ultimi miracoli di RPCS3 riguarda la possibilità di giocare online, accedendo a quella che è una vera e propria reimplementazione open source del servizio PlayStation Network (PSN) nota come RPCN. Sfruttando RPCN (lato-server) e le ultime build disponibili di RPCS3 (client), gli appassionati possono combinare nuove sessioni di gioco con altri giocatori esattamente com’era possibile fare alcuni anni or sono sulla console PS3 originale.

RPCN e il gioco co-operativo su RPCS3 funzionano solo per i giochi che supportano le comunicazioni P2P e non necessitano di server centralizzati, avvertono gli sviluppatori, mentre i titoli supportati al momento includono Demon’s Souls, Bomberman Ultra e pochissimi altri. Nondimeno, l’emulazione del multiplayer di PSN rappresenta l’ennesimo miracolo compiuto dalla crew di RPCS3 – un progetto capace di ridefinire costantemente i limiti di quello che è possibile fare con la replica in software dell’hardware videoludico più complesso e avanzato.

PCSX2

Windows

Download del giorno: PCSX2 XP, emulazione della PS2 anche su Windows XP

Alfonso Maruccia | 26 Ottobre 2020

Download del giorno Emulazione PlayStation Windows

Alcuni sviluppatori si sono messi in testa di “retro-portare” PCSX2 su Windows XP. Risultato raggiunto (a esclusione della compatibilità con le DirectX).

Windows XP è un sistema operativo oramai vetusto, pieno di bug estremamente gravi e con il codice sorgente completamente esposto al pubblico. Ciò non toglie che il vecchio OS Microsoft ha ancora i suoi estimatori, e tra questi c’è sicuramente il team di sviluppo del progetto PCSX2 XP.

PCSX2 è l’emulatore che, nel corso degli anni, ha concretizzato il sogno di poter rivivere la quasi totalità delle esperienze videoludiche della PlayStation 2 su PC. La console più venduta di sempre è emulata quasi alla perfezione, ma le versioni moderne del programma necessitano dell’utilizzo di Windows 7 o (meglio ancora) Windows 10.

I requisiti di PCSX2 XP includono invece Windows XP, 2GB di RAM (raccomandati 4GB) e una CPU Intel Core 2 Duo o superiore. La compatibilità di PCSX2 con XP è stata ufficialmente abbandonata nel 2016, e secondo gli sviluppatori reimplementarla nel codice del progetto ufficiale non è stato certo un compito facile.

L’ultima versione disponibile di PCSX2 XP è arrivata solo di recente ma è basata sull’ultima release stabile del progetto PCSX2 ufficiale (1.6.0). Oltre alla piena compatibilità con XP, PCSX2 XP 1.6.0 risulta privo del supporto alle librerie DirectX (DX10/11) e include un tool specifico per gli speedrunner.

Pagina ufficiale del download di PCSX2 XP 1.6.0 per Windows XP

Macintosh.js

Software

Download del giorno: Macintosh.js 1.0.4

Alfonso Maruccia | 30 Luglio 2020

Apple Download del giorno Emulazione

Lo sviluppatore di Windows 95 in formato app colpisce ancora, rivolgendo questa volta le proprie attenzioni al passato della piattaforma Mac. L’emulatore Electron di Mac OS 8 include diverse applicazioni native.

Dopo aver dato i natali alla versione (malamente) emulata di Windows 95, Felix Rieseberg ne ha fatta un’altra delle sue con Macintosh.js. Lo sviluppatore di Slack ha ancora una volta sfruttato la piattaforma Electron per dare vita a un emulatore di Mac OS 8.

Sfruttando la “potenza” di JavaScript, HTML e CSS, Rieseberg ha provato a riportare in vita la storia piattaforma usata da Apple nel 1991 sui Macintosh Quadra. L’emulatore è “completo”, avverte scusandosi lo sviluppatore, e include una serie di pacchetti software utilizzabili a piacere dall’utente.

Macintosh.js ha infatti in dotazione varie applicazioni (trialware) preinstallate come Photoshop 3, Premiere 4, Illustrator 5.5, StuffIt Expander. Non mancano i demo dei giochi in versione Mac, che Rieseberg ha copiato da un vecchio CD (MacWorld Demo) risalente al 1997.

Macintosh.js include un paio di browser Web ma non può connettersi a Internet, e gli utenti possono in teoria utilizzare il software dell’epoca accanto a quello preinstallato. Essendo basato su tecnologie Web, avverte in ogni caso Rieseberg, Macintosh.js non è la più performante delle applicazioni da usare a scopo di emulazione.

Pagina ufficiale del download di Macintosh.js 1.0.4 per Windows, Linux, macOS

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.