Strumenti veloci per file e cartelle

Il menu contestuale è l’elemento dell’interfaccia utente più rapido da raggiungere, ma non include sempre tutte le funzioni che si vorrebbero avere a portata di mano. JDContextMenu vi aggiunge una nuova voce, JDTools, contenente una collezione di strumenti e scorciatoie che ne completano la dotazione. Il programma può essere scaricato da questa pagina (è il secondo software dell’elenco) ed è compatibile con le versioni a 32 bit di Windows XP, Vista e 7. Anche se l’installer non lo richiede, dopo aver completato l’installazione è opportuno riavviare il sistema: in caso contrario, i nuovi elementi del menu contestuale potrebbero non comparire.

Alcune funzioni duplicano quelle offerte dal sistema operativo ma adottano un’interfaccia utente più semplice da usare e più rapida da richiamare: è il caso, per esempio, del comando per visualizzare e cambiare la data e l’ora di creazione e modifica di un file, oppure della voce che apre una finestra del prompt dei comandi nella directory selezionata. Il software permette di creare una lista di cartelle preferite (Favorites), di copiare negli Appunti il percorso completo del file selezionato, di inserire il collegamento a un file eseguibile nella cartella di Esecuzione automatica, di calcolare l’hash Md5 di un file e altro ancora. Degno di essere menzionato è poi il tool Clear Folder, con cui si possono facilmente eliminare i file spazzatura (temporanei, anteprime e così via). JDContextMenu consente anche di personalizzare il menu JDTools in modo da visualizzare solo le voci che si considerano utili.

Nessun Articolo da visualizzare